Ponte del Sisto, il comitato si fa avanti: chiesto un confronto con la Provincia


Dopo le proteste, le polemiche, le risposte non ricevute, il comitato “Ponte del Sisto” chiede un incontro urgente con l’amministrazione provinciale. Il motivo è chiaro: i cittadini, residenti e commercianti, vogliono comprendere che intenzioni abbia la Provincia per sbloccare la situazione del ponte. L’estate si avvicina e l’abbattimento della struttura con la sua mancata ricostruzione provocherà danni pesantissimi per l’economia locale. Il ponte, infatti, rappresenta la principale via di comunicazione fra Terracina e San Felice Circeo. Il faccia a faccia, come ha scritto la presidente del comitato Antonella Magnani, è richiesto dopo «gli ultimi sviluppi amministrativi e procedurali riguardanti, in primis la realizzazione in tempi brevi del nuovo ponte di attraversamento del canale».

Il comitato avanza le sue proposte. Afferma di avere interesse prioritario per realizzare il nuovo ponte e si è già avvalso della collaborazione tecnico-professionale dell’ingegnere Quitilio Napoleoni quale progettista di un ponte similare di recente realizzazione nel Comune di Frosinone. Il professionista – prosegue l’associazione – si è dimostrato risolutivo rispetto a una serie di problematiche di carattere burocratico e amministrativo. Lo stesso si è messo a disposizione per un confronto tecnico con l’amministrazione provinciale sulle procedure tecniche/amministrative per il raggiungimento dell’esecuzione delle opere riguardanti il nuovo ponte sul Sisto.

Share this post