Ponte del Sisto, scattano accertamenti sulla demolizione


La Procura apre un’indagine sulla demolizione del ponte del Sisto. La struttura sulla provinciale Badino, al confine tra Terracina e San Felice Circeo, è stata abbattuta la scorsa estate al termine di una interminabile querelle. Si tratta di un’indagine “esplorativa” – come riporta “Latina Oggi” – e cioè un’attività di raccolta di informazioni e documenti su tutto l’iter seguito. Si vuole verificare se possano rilevarsi responsabilità. La Procura ha delegato accertamenti specifici ai carabinieri forestali del Nipaf, il nucleo investigativo della Forestale.

Come si ricorderà, il ponte era stato chiuso nel maggio dello scorso anno per motivi strutturali. Era stata la Provincia a decretarne la pericolosità, in seguito ad alcuni accertamenti. La chiusura della strada ha portato a gravi disagi sia per la circolazione, sia per l’economia della zona soprattutto nel periodo estivo.

Ma sicuramente si vorrà fare chiarezza anche su un altro aspetto. Prima di arrivare ai problemi strutturali è stato fatto tutto affinché non si arrivasse all’abbattimento? E poi, una volta demolito il ponte, perché non si è dato seguito all’iter relativo alla costruzione di una nuova struttura?

Share this post