PREMIAZIONE GRAN PREMIO DEL RICICLO E INTITOLAZIONE ISOLA ECOLOGICA DI BORGO HERMADA


Nicola Procaccini.Anxur Time

Procaccini: “Momento importante di educazione civica e sensibilizzazione dei ragazzi. L’intitolazione a Paolo Colli un esempio soprattutto per i giovani”.

Domani 25 maggio, con una cerimonia che inizierà alle ore 11, presso l’Isola Ecologica di Borgo Hermada, ci sarà la premiazione delle scuole che hanno partecipato al Gran Premio del Riciclo, l’iniziativa promossa da Amministrazione Comunale e De Vizia che ha visto per circa sei mesi gli alunni della scuola primaria protagonisti del conferimento consapevole dei rifiuti. “È un’iniziativa che mi piace sottolineare perchè le nuove generazioni cominciano a prendere coscienza di quanto sia importante l’educazione ambientale per avere un futuro garantito. Ringrazio la De Vizia per aver partecipato in maniera così importante al progetto”. Anche l’assessore Emanuela Zappone esprime la propria soddisfazione: “Domani sarà un giorno importante per i ragazzi della scuola primaria che hanno partecipato poichè procederemo alla premiazione degli istituti protagonisti del Gran Premio del Riciclo. In questi mesi i bambini hanno provveduto a conferire rifiuti riciclabili presso questa isola ecologica ottenendo in cambio uno scontrino con degli ecopunti da portare a scuola per entrare a far parte del monte di punti di ogni plesso. I premi consistono in materiali didattici realizzati con prodotti riciclati. Il valore complessivo dei prodotti, offerti dalla De Vizia, è di 3500 euro suddivisi tra primo, secondo e terzo classificato. Il Gran Premio del Riciclaggio rientra appieno nelle politiche di sensibilizzazione, educazione e prevenzione che cerchiamo di promuovere in campo ambientale, affiancate alla necessaria opera di controllo e repressione di fenomeni di inciviltà che può sfociare in veri e propri reati. La giornata non si esaurisce con la premiazione. Infatti, contestualmente, è in programma lintitolazione dell’Isola Ecologica a Paolo Colli, fondatore dell’associazione ambientalista Fare Verde. Il sindaco Nicola Procaccini, che conosceva bene Paolo Colli, presenta l’evento e lo ricorda con queste parole cariche di emozione: Intitoliamo l’isola ecologica di Borgo Hermada a Paolo, un uomo dolce e determinato che ci ha insegnato ad amare l’ambiente con semplicità, senza ridurlo a campo di battaglia ideologico, ma a dono da rispettare per garantire un mondo pulito a chi verrà dopo di noi. Paolo è morto a soli 44 anni, il 25 marzo di 12 anni fa, a causa di una malattia infame, probabilmente conseguenza dei suoi tanti viaggi in Kossovo fatti per portare giochi e assistenza ai bambini di tutte le etnie vittime di quella guerra assurda. Tenne a Terracina uno dei suoi ultimi convegni pochi giorni prima di morire. Si scusó di non sentirsi molto in forma perché aveva una febbre fastidiosa. In realtà, fu illuminante e cristallino, come il vetro che tanto amava contro la plastica assassina dell’ambiente. Anche quella febbre era assassina, ma nessuno, nemmeno lui, lo sapeva. Una delle sue battaglie più incredibili fu quella contro i cotton fioc: teneva noi, giovani attivisti politici, ore a parlarci di questi oggetti tanto minuscoli quanto infernali per l’ambiente. Bene, grazie soprattutto a Paolo, dal 2002 non si possono più produrre cotton fioc in plastica. È stato animatore di innumerevoli campagne a tutela dell’ambiente, in particolar modo era un sostenitore accanito del riciclo dei rifiuti e della pulizia del mare e delle spiagge. Straordinaria la campagna Mare d’inverno che ancora oggi Fare Verde promuove in tutta Italia. Ora forse si comprenderà ancora meglio perchè ho così fortemente voluto Terracina pulita, la raccolta differenziata e il raggiungimento della Bandiera Blu. Paolo lo ricordo così: un uomo a cui il tempo stava stretto perchè insufficiente per le mille cose che aveva da fare per il mondo. E per tutti noi”.

Share this post