Prevenzione incendi boschivi, firmato il “patto” con le associazioni


È stato firmato ieri, nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Terracina, il Protocollo d’Intesa fra l’Amministrazione Comunale e le associazioni di volontariato per l’organizzazione del servizio di prevenzione degli incendi boschivi. Presenti all’incontro il sindaco di Terracina Nicola Procaccini, l’Assessore all’Ambiente Emanuela Zappone, il comandante della Polizia Locale Michele Orlando, il coordinatore della Protezione Civile locale Silviano Valenti, il consigliere comunale delegato alla Protezione Civile Sergio Meneghello e i rappresentanti delle varie associazioni di volontariato che hanno sottoscritto il protocollo.

L’accordo giunge a conclusione di mesi di lavoro e di incontri che l’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone ha promosso e coordinato. Il Comune, le istituzioni e le associazioni di volontariato hanno assunto l’impegno di sorvegliare e prevenire l’odioso fenomeno degli incendi boschivi che nell’estate 2017 ha provocato ferite ancora aperte sulle colline terracinesi e nel tessuto sociale della città. Il personale impegnato potrà contare sulla formazione finalizzata alla prevenzione e all’attività di avvistamento e segnalazione degli incendi.

Le associazioni svolgeranno la propria attività nel territorio del Comune di Terracina in stretta collaborazione con il corpo di Polizia Locale e con la Protezione Civile. Hanno aderito al protocollo associazioni ambientaliste (Fare Verde, WWF Litorale Laziale, Circolo Legambiente “Pisco Montano”, Colline di Santo Stefano), Ente Parco Monti Ausoni, ASD Racing Bike, trekking, rocciatori, cacciatori (Circolo Cacciatori Hermada, Ambito Territoriale Caccia LT 2) e di protezione civile (C.O.C., Associazione Nazionale Polizia di Stato – Gruppo Volontari Prot. Civile).

“Ringrazio tutte le associazioni che hanno aderito alla sottoscrizione di questo protocollo, testimoniando l’amore per la nostra terra, che soprattutto nel recente passato ha subito dolorose ferite a causa degli incendi che si sono susseguiti – le parole del sindaco Procaccini – Si tratta, più che di un regolamento, di un manifesto d’intenti da parte di tutti coloro che non si limitano a fotografare le zone interessate da un incendio e a condividerle sui social network, ma vogliono agire in maniera assai più concreta e utile, partendo proprio dalla fase di prevenzione, anticipando il verificarsi dei roghi o, nella peggiore delle ipotesi, nel contribuire ad accorciare i tempi d’intervento di spegnimento”.

“Mi unisco ai ringraziamenti del sindaco – ha dichiarato l’assessore Zappone – e desidero evidenziare la grande disponibilità e il supporto che le associazioni e il personale della Protezione Civile stanno fornendo alla nostra città. La sinergia tra le forze sociali di Terracina dà la possibilità di raggiungere grandi obiettivi e di rafforzare lo spirito di comunità. Un grazie sincero va anche all’Ente Parco dei Monti Ausoni, che ha mostrato disponibilità sin dal primo momento insieme a tutti gli altri. Ognuno dei firmatari ha collaborato fattivamente alla realizzazione di questo protocollo, con le proprie proposte e mettendo ciascuna le proprie competenze al servizio del nostro territorio”.

Al termine della riunione, il primo cittadino ha incontrato e premiato i giovani studenti del Liceo “Leonardo da Vinci” che, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, avevano presidiato la zona della Fossata insieme con il WWF nel servizio di vigilanza antincendio ed erano stati ricevuti nel marzo scorso dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Share this post