Protocollo Comune-Consorzio turistico: approvato il piano


Lunedì 8 giugno, in Sala Giunta del Comune, verrà firmato il Terracina il protocollo d’intesa tra il Comune e il Consorzio Turistico Terracina d’Amare, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta terracinese guidata dal sindaco Tintari. Con il protocollo l’Amministrazione avvia una collaborazione fattiva, individuando nel Consorzio Turistico lo strumento operativo per delineare e coordinare, tra i tanti portatori di interesse,  un piano e un’azione strategica per il rilancio del settore turistico, forse quello più gravemente colpito dall’emergenza Coronavirus.

L’assessore al Turismo Barbara Cerilli, che ha sostenuto e lavorato personalmente per questo accordo, è convinta che “si possa avviare una nuova fase per la città, che consenta di sviluppare un’azione più efficace e, soprattutto, che sia capace di realizzare una sinergia ancora più stretta tra tutti gli attori coinvolti, completando una governance del turismo che aveva visto in questi mesi ribadita l’importanza di altri strumenti, come il Tavolo del Turismo, quale fondamentale momento di confronto con le imprese del territorio. La situazione attuale, determinata dai motivi che tutti conosciamo, è complicata per il presente e di difficile lettura per il futuro, ma la volontà che tutti, operatori del settore e Amministrazione Comunale, hanno più volte manifestato, è quella di trovare insieme una soluzione. Nonostante la comprensibile preoccupazione, apprezzo molto la fiducia con cui gli imprenditori stanno affrontando questa fase, gettando il cuore oltre l’ostacolo nel vero senso della parola”.

Tra le tante aspettative e i progetti in fase di definizione che questo protocollo dovrà aiutare a realizzare, c’è la creazione di una “City Card” per il turista, ma destinata anche al cittadino. Uno strumento che potrà consentire da una parte a presentare un’offerta di servizi “turistici”, integrata e aperta a tutti gli operatori pubblici e privati, e dall’altra offrire al turista/cittadino un sistema di informazione puntuale e una rete di servizi per vivere e scoprire il territorio in tutte le sue ricchezze.

Share this post