Raccolta dei rifiuti, la posizione di Zero Waste Italy


Ieri, 10 dicembre 2019 sono stati pubblicati da ISPRA i dati della raccolta differenziata per il 2018, che sono riferimento ufficiale importante per l’azione di monitoraggio che Zero Waste Italy svolge costantemente con particolare riferimento ai 300 Comuni Rifiuti Zero della sua rete nazionale, rete nella quale Terracina è inserita da gennaio 2015, dopo la delibera del Consiglio Comunale del 9 dicembre 2014. Alla luce di questi dati, arrivano le proposte del referente regionale Zero Waste Italy Raffaele Mauro. «Sono passati esattamente 5 anni dall’impegno preso da Terracina e Terracina, come evidenziato dalla tabella seguente ha svolto un importante ruolo di traino in particolare per gli altri comuni della rete, Ladispoli, Aprilia, Tivoli, Cerveteri, ma anche per il vicino comune di Fondi . Terracina è l’unico comune (tra quelli oltre 30000 abitanti) che ha superato quota 70 dal 2016, mentre Fondi è il primo ad aver superato quota 80 nel 2018 e 10 sono i comuni che hanno superato quota 65. Con il nuovo assetto dell’Amministrazione comunale, dopo l’elezione del Sindaco Nicola Procaccini e il subentro di Roberta Tintari non c’è stato ancora alcun contatto ufficiale con il locale Comitato Rifiuti Zero e non si è proceduto a sistemare la composizione dell’Osservatorio Rifiuti Zero per poter procedere alla convocazione della prossima riunione. Si chiede pertanto che si proceda al più presto ad un incontro tra Amministrazione e Comitato Rifiuti Zero per confermare ufficialmente la volontà dell’Amministrazione di tener fede agli impegni presi con la delibera del 9 dicembre 2014. Notiamo in particolare che da tempo è stata fatta richiesta da parte del locale Circolo Legambiente di partecipare a pieno titolo all’Osservatorio Rifiuti Zero, non risulta ancora accolta questa richiesta e questo  è davvero imbarazzante, visto che Legambiente regionale ogni anno premia i comuni virtuosi e Terracina anche questo anno nei prossimi giorni sarà premiata. Merita il Comune di Terracina di essere premiato da Legambiente regionale quando il Circolo locale non viene accettato dall’Amministrazione nell’Osservatorio Rifiuti Zero?».