Rapporti con le città gemellate, delega alla consigliera Norcia


Conferita al consigliere comunale Sara Norcia la delega ai rapporti con le Città Gemellate: “Grandissima soddisfazione per questo incarico. Gemellaggi miglior strumento di diffusione del nostro patrimonio storico, artistico, culturale ed enogastronomico”. È stata ufficialmente conferita, nella mattinata di oggi, la delega ai rapporti con le Città Gemellate al consigliere comunale Sara Norcia. L’obiettivo della neodelegata è “promuovere la conoscenza del territorio di Terracina, la massima diffusione della nostra storia e della nostra cultura, nonché del nostro patrimonio di tradizioni enogastronomiche”.

“Si tratta di un incarico per il quale esprimo la mia più grande soddisfazione – dichiara il consigliere Norcia – Oltre alle iniziative già in corso, si aprono nuove e interessanti prospettive per la prosecuzione dei rapporti con le città già gemellate con Terracina (Bad Homburg, Mondorf-Les-Bains, Cabourg, Chur, Exeter, Jurmala, Mayrhofen, Pecs, Sergiev Posad), e per la sottoscrizione di nuovi patti di amicizia”. Le iniziative in campo economico e culturale hanno da sempre costituito il punto cardine della politica che la Città di Terracina intraprende nei rapporti con le località gemellate. Tali rapporti hanno vissuto, negli ultimi anni, una concreta ripresa, anche tramite il prezioso supporto del locale Comitato per i Gemellaggi e degli istituti scolastici di secondo grado della nostra città, i quali hanno dato vita a proficue collaborazioni fra gli studenti terracinesi e quelli delle altre località. A tal proposito, nei prossimi giorni, il consigliere Norcia incontrerà rappresentanti di diverse associazioni per la costituzione di un’apposita Consulta delle Città Gemellate, la quale avrà il compito di sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei gemellaggi, collaborare e supportare l’Amministrazione Comunale nelle varie iniziative che si terranno.

“Siamo perfettamente consapevoli della rilevanza del nostro patrimonio storico, artistico, culturale ed enogastronomico, pertanto i gemellaggi devono costituire il miglior strumento di diffusione, conoscenza e valorizzazione dello stesso – prosegue il consigliere – A tale scopo, coinvolgeremo tutti i settori e le attività produttive, nonché le scuole, le associazioni culturali, sportive e di volontariato della nostra città. Inoltre, i numerosi progetti che abbiamo in cantiere provvederanno a uno sviluppo del turismo nel nostro territorio durante tutto l’anno”.

Share this post