Rastrelliera per le bici sul marciapiede, polemiche e “misteri”


Non bastavano gli impianti pubblicitari nel bel mezzo del marciapiede oppure l’occupazione di suolo pubblico da parte di bar, ristoranti e pizzerie che limitano e non poco gli spazi riservati ai pedoni. No, non bastavano. Perché proprio in questi giorni è saltata fuori un’altra opera della viabilità creativa di Terracina.

Una rastrelliera per le biciclette posizionata proprio al centro del marciapiedi in via Dante Alighieri, in prossimità dell’ingresso del parco del Montuno. L’area verde, avrà pensato qualcuno, deve essere dotata di un “parcheggio” per le biciclette. Bene, anzi benissimo. Peccato che non si è trovato modo migliore di posizionare la struttura se non occupando l’intera superficie del marciapiedi. Non si poteva montare la rastrelliera all’interno del parco, dove sarebbe stata anche più al riparo da malintenzionati? Evidentemente nessuno ci ha pensato. L’immagine, prontamente scattata da alcuni cittadini, ha fatto subito il giro dei social network attirando non poche critiche.  A quanto pare, però, lo spostamento sarebbe avvenuto da parte di qualcuno che autonomamente ha tolto la struttura dalla strada per metterla sul marciapiedi. Ma forse andava installata meglio, in modo più stabile.

A intervenire sulla vicenda è stato anche il consigliere delegato ai Grandi eventi Andrea Bennato. Che su Facebook scrive in queste ore: «Per chi sta mandando questa foto su Facebook, ho subito comunicato. I dipendenti comunali dicono che non sono stati loro. Sarà risolto il problema».

 

Share this post