Riapre il parco del Montuno, Zappone: «Patrimonio che torna a vivere»


Domani 25 aprile, dalle ore 9,30, riapre i battenti il parco del Montuno, lo storico parco terracinese, noto anche come “La Collinetta”. Dopo anni di chiusura uno dei polmoni verdi della città potrà nuovamente essere fruibile per i cittadini. Dalle 10 partirà il programma di animazione della giornata con “Il Parco nella scuola, la scuola nel Parco” a cura di Legambiente, quindi lo Street Workout Green a cura di Antonio Vallone e giochi e attrazioni per bambini. Una vera chicca è rappresentata dall’esibizione della “Jugendmusik Chur”, la Banda Giovanile della città gemellata di Coira, presente a Terracina per una serie di concerti.Il taglio del nastro per l’inaugurazione ufficiale è previsto alle ore 12,30 alla presenza del sindaco Procaccini e dell’assessore all’Ambiente e Parchi Emanuela Zappone.

Un pezzo di città riconsegnato alle famiglie

L’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone

Il sindaco dichiara che «il Montuno torna ad essere patrimonio fruibile della città, soprattutto della parte più bella di Terracina, cioè i bambini e le famiglie. È in particolare pensando a loro che abbiamo lavorato, con in testa Alberto Leone e gli operai comunali, per raggiungere questo obiettivo. Invito tutti i cittadini a partecipare e a godere di questa giornata e di tutte quelle che verranno nel nostro parco». L’assessore Zappone, impegnata in prima persona nel progetto, afferma: “Siamo molto contenti di restituire alla città uno spazio verde così vasto e caratteristico. Si tratta del più grande parco di Terracina al quale siamo tutti legatissimi. Questa riapertura è il risultato di un lavoro di squadra condotto insieme all’assessore ai Lavori Pubblici Luca Caringi e agli Uffici competenti e con la collaborazione di tutta l’Amministrazione. Il Montuno – prosegue Zappone – è un patrimonio che torna a vivere e rappresenta un segnale della volontà di rendere Terracina una città sempre più vivibile e a misura di famiglia. Desidero ringraziare anche i privati e le associazioni che ci hanno sostenuto con generosità e passione in questa inaugurazione».

Il gioco di squadra ha premiato

«Hanno collaborato in tanti, a partire da Legambiente, che domani sarà presente con una sua importante iniziativa di sensibilizzazione ambientale e che in passato, così come il WWF, ha organizzato belle iniziative in quest’area. Desideriamo rendere la Collinetta, oltre che un luogo di divertimento per i bambini, un laboratorio ambientale e culturale, viste le sue notevoli dimensioni e potenzialità. All’interno del Montuno troverà posto anche un Bau Park il cui bando per la realizzazione è già aperto. Grazie alla Verde Idea e alla A.T.I. DE VIZIA TRANSFER SPA/URBASER S.Aper il grande lavoro di pulizia e sistemazione durato settimane. Sono certa – conclude l’assessore ai Parchi – che i cittadini e gli ospiti di Terracina apprezzeranno molto il “nuovo Montuno” e che ne avranno il grande rispetto che merita, collaborando nell’azione di tutela e vigilanza contro i vandalismi e le inciviltà. A questo proposito ricordo che l’area è suscettibile a videosorveglianza con dispositivi mobili. Terracina riacquisisce una parte importante di sé e vuole farne un luogo di serenità e bellezza».

Share this post