Riapre la Frosinone-Mare, Zicchieri: «Snodo strategico per il territorio»


La riapertura della Frosinone-Mare fissata per il 6 luglio, dopo mesi di chiusura forzata nel tratto iniziale per lavori, è una notizia che deve essere accolta con gioia ma anche con la consapevolezza che non si tratta di una strada qualsiasi, bensì di un nodo viario strategico per il territorio ciociaro e pontino. Lo afferma, in sintesi, il deputato nonché coordinatore regionale della Lega Francesco Zicchieri.

“L’Anas ha comunicato che il prossimo 6 luglio riaprirà integralmente la superstrada di collegamento tra Frosinone e Terracina, si tratta di un buona notizia anche se arriva con un ritardo notevole rispetto alle previsioni. Non è però questo il momento delle polemiche. Reputo che il collegamento tra il capoluogo ciociaro e il litorale terracinese non possa essere visto semplicemente come un mezzo più comodo per il funzionamento del traffico veicolare. Si tratta, storicamente, di un sistema strategico sotto il punto di vista economico che, a mio modo di vedere, sino ad ora non è stato valutato a dovere. Il collegamento tra l’hinterland frusinate e quello terracinese è suffragato da un legame antico, da un ineludibile fattore residenziale ma anche, con adeguante infrastrutture, di vicinanza geografica. Tanti sono i sistemi economici che possono giovarsi da una concezione sistemica di queste due realtà che va approfondita, studiata e dotata di una visione di sviluppo sinergico”.

Share this post