Rifiuti, deposito provvisorio della frazione organica a Morelle


L’area pubblica di Morelle, quale centro di raccolta comunale dei rifiuti, sarà utilizzata come area di raggruppamento e deposito provvisorio della frazione organica. Lo ha stabilito con un’ordinanza la sindaca di Terracina Roberta Tintari. A causa – si legge – della scarsa presenza e disponibilità sul territorio regionale di impianti di trattamento della frazione organica, sempre più spesso il gestore del servizio di raccolta dei rifiuti ha dichiarato di riscontrare oggettive difficoltà nel garantire il ritiro e il conferimento della frazione.  Criticità, queste, emerse soprattutto nei mesi estivi. Ora, tenuto conto che l’impianto presso cui vengono conferiti i rifiuti organici prodotti a Terracina è stato oggetto di un provvedimento per il quale al momento non è possibile prevedere una sua riattivazione a breve termine, preso atto della sostanziale indisponibilità di impianti sul territorio regionale, ci si è attivati per trovare una soluzione. Il soggetto gestore, in attesa di definire la situazione, ha rappresentato la necessità di poter utilizzare in via provvisoria e straordinaria l’attuale centro di raccolta comunale di Morelle. Area che, si legge nell’ordinanza del Comune, è idonea a questo tipo di attività. Da qui il via libera comunque non oltre il 29 febbraio. 

In allegato l’ordinanza del Comune

allegato1578900602

Share this post