Risarcimento dei danni dopo la tromba d’aria, boom di richieste


Decine di persone danneggiate dalla tromba d’aria del 5 novembre scorso hanno risposto all’appello del Comune e lunedì pomeriggio hanno avviato le pratiche per il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Una procedura, questa, necessaria a ottenere il risarcimento dei danni. Il maltempo fece danni soprattutto nelle campagne di Terracina, tra Borgo Hermada e San Vito. Nei giorni scorsi, come si ricorderà, il ministero delle Politiche agricole ha riconosciuto lo stato di calamità naturale grazie al pressing dell’amministrazione comunale. In virtù del provvedimento emesso lo scorso marzo dal Governo, chi ha subito danni potrà ottenere un risarcimento. Lunedì pomeriggio, presso la tensostruttura di Borgo Hermada, il personale dell’ente ha incontrato i cittadini. Circa 80 le pratiche elaborate. I tecnici hanno anche sfruttato l’occasione per fornire chiarimenti e spiegazioni sull’iter, tutt’altro che agevole a dire il vero. Adesso bisognerà attendere lo sviluppo dell’iter.

Share this post