Rivoluzione al Terracina Calcio


terracina calcio tifosi. anxur time
Angelo Ansalone, Terracina Calcio. Anxur Time

Angelo Ansalone, Terracina Calcio

gennaro vitale torna al Terracina. Anxur Time

Gennaro Vitale

La trasferta di Budoni diventa di fondamentale importanza vista la classifica. I tigrotti sono a meno uno dai play out, una situazione impensabile alla vigilia e soprattutto se si considera che poche settimane fa l’obiettivo era quello di agguantare quanto prima le fuggitive Ostiamare e Lupa Castelli Romani. Un pizzico di sfortuna, qualche scelta tecnica azzardata e comunque anche la marcia spedita delle prime delle classe (compresa la corazzata Viterbese e la sorpresa Aprilia) hanno fatto scivolare il Terracina ai margini della zona pericolo. Meglio non rischiare e risollevarsi subito per affrontare una stagione che a questo punto diventa di transizione e soprattutto di preparazione in vista di quella prossima. Ecco perché il mercato diventa argomento quotidiano.

E’ notizia di ieri ad esempio che vestirà biancoceleste il giovane Anzalone, ex Fiorentina, lo scorso anno in D con il Vico Equense. Ma ci sono altri movimenti pronti a scaldare il mercato dei tigrotti in entrata e in uscita. “E’ vero- ammette il Presidente Attilio Saturno-, la rosa verrà rivoluzionata con almeno sette arrivi, due centrali, altrettanti esterni, un difensore centrale e alcuni giovani. Ci sarà qualche partenza eccellente e ritorni tanto attesi soprattutto alla tifoseria”.

Lancia il sasso il patron ma è chiaro che il nome è quello di Gennaro Vitale, centrocampista che ha segnato la storia degli ultimi anni del Terracina. Per la verità il centrocampista, oggi al Chieti, era vicinissimo alla conferma fino all’avvento del duo Arnuzzo-Celestini che ha poi stravolto i piani di mercato.

Il suo ritorno è cosa fatta così come oramai sembra certo l’arrivo del difensore centrale di casa Pietromaria Del Duca oltre al ritorno di Fabio Fanelli, terracinese d’azione (cognato di Massimiliano Carlini) e nelle ultime due stagioni a Gaeta. Sfumato Rinaldi approdato al Fondi, non sono escluse sorprese da qui alla riapertura delle liste. In uscita, oltre ai partenti Mangiarotti, Ripoli e Josue, tanto per citare qualche nome, è ai tritoli di coda anche la permanenza di Ortega comunque assente domani per infortunio.

Il possente difensore è stato sicuramente il migliore per rendimento, ma l’addio di Celestini pesa sul suo futuro. Tornando alla gara di domani va segnalata l’assenza del tecnico Raffaele Sergio allontanato domenica scorsa al suo esordio contro la Viterbese e squalificato per due giornate. Per il resto la squadra non dovrebbe cambiare molto nell’undici iniziale, Ortega a parte.

Share this post