Sblocca cantieri: via libera Camera. Zicchieri: «Liberiamo il paese»


Sblocca cantieri, la Camera approva legge Sblocca cantieri: incassata la fiducia alla Camera, verso il via libera definitivo 13 giugno 2019. L’Aula della Camera ha approvato il decreto Sblocca cantieri con 259 sì, 75 no, e 45 astenuti. Il provvedimento, su cui il Governo ha posto la questione di fiducia, è legge. Hanno votato contro il Pd e Leu, si sono astenuti Fi, Fdi, Noi con l’Italia, i rappresentanti delle minoranze linguistiche del gruppo Misto. Quelli della Lega si sono detti orgogliosi di liberare il sistema paese. «Con l’approvazione del decreto Sblocca cantieri liberiamo il sistema Paese dalla paralisi generale provocata in tutti questi anni dai governi della sinistra. La Lega è orgogliosa di aver contribuito a questo cambio di marcia, che semplifica e sburocratizza, snellisce i contratti pubblici e accelera gli interventi strutturali. Più poteri ai sindaci di appaltare, meno lacci e lacciuoli per le imprese. Di gilet all’opera vogliamo vedere solo quelli arancioni, non quelli gialli, mentre lavorano per velocizzare i cantieri contribuendo alla ripresa della nostra economia. Ecco cosa allontana corrotti e corruttori, che invece si annidano sempre lì dove c’è eccesso di burocrazia. Lo ribadiamo: le regole ci sono e se qualcuno fa il furbo finisce in galera, ma non per questo si può continuare a tenere l’Italia nella palude». Così il deputato e vice capogruppo della Lega On. Francesco Zicchieri

Share this post