Schianto mortale sull’Appia


Un’altra giovane vittima della strada. E’ rimasto intrappolato con il suo scooter sotto il camion della nettezza urbana. Umberto Carinci, 31 anni, è morto sul colpo. Troppo violento l’impatto causato dall’imperizia del conducente del camioncino, che non fermandosi allo stop ha sbarrato la strada al giovane centauro. Il tagico schianto si è verificato sull’Appia, nei pressi dello svincolo per la “Frosinone – Mare”, nel comune di Terracina. A poche centinaia di metri ci sono consumate in passato altre tragedie.

Umberto viveva nella frazione di La Fiora. Ieri, intorno alle 17,30, si stava recando nel centro di Terracina. Giunto al chilometro 95 si è trovato di fronte il camion della “Servizi Industriali”. Il mezzo aveva appena imboccato la Statale. Da via Morelle, dove si trova il deposito, il dipendente della società che gestisce la raccolta dei rifiuti in città, voleva immettersi sull’Appia. Un attimo di distrazione: non ha visto sopraggiungere il T Max. Umberto Caringi non ha avuto il tempo di arrestare la sua corsa. I passanti sopraggiunti sul posto hanno fatto scattare i soccorsi. I primi ad arrivare sono stati gli uomini del 118, che hanno provato a rianimare la vittima. Ma non c’è stato nulla da fare: anche i medici dell’eliambulanza sono tornati al “Goretti” senza poter fare nulla.

I sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane. Umberto lavorava da qualche mese alle Poste: aveva finalmente un posto stabile e una vita serena davanti. Era un ragazzo semplice contornato dall’affetto degli amici e della famiglia. Sotto shock la mamma Aurora e il papà Giancarlo, da sempre impegnato politicamente per risollevare le sorti della frazione di La Fiora. Sconvolta anche la sorella Ilaria, solo di qualche anno più piccola. Scene di strazio quando subito dopo la tragedia gli amici si sono recati sul luogo dell’incidente. Tanti hanno lasciato anche un post su facebook.

I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri del comando di Terracina. Sul posto anche alcuni i vigili del fuoco. Dopo il recupero della salma, il corpo del 31enne è stato trasportato all’obitorio del cimitero di via Anxur e il magistrato di turno ha disposto l’esame autoptico.

Share this post