“Scientifiqua” il Liceo Scientifico festeggia Hariel


Planetario Hariel

Martedi 29 e mercoledi 30 maggio il Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci ha ospitato una manifestazione culturale dal titolo “Scientifiqua” e in contemporanea è avvenuta l’inaugurazione del nuovo planetario, che rappresenta un ulteriore motivo di orgoglio per un istituto che grazie agli sforzi del Dirigente Scolastico Carmelo Palella e di tutto il consiglio d’istituto è riuscito a diventare un’eccellenza che, forse, non ha eguali nella nostra provincia.

La cerimonia includeva, oltre all’inaugurazione del planetario “HarielPlanetario Harielanche una mostra di libri antichi organizzata in collaborazione con la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali della “Sapienza” di Roma, questa manifestazione prevedeva inoltre l’intitolazione del laboratorio di Fisica a “Manlio Bizzarri” studente della prima classe del Liceo Scientifico formatasi il 1 ottobre 1941, morto a 19 anni a causa dello scoppio di una mina, proprio l’anno scorso il Liceo ha festeggiato i suoi 70 anni di vita con una serie di eventi, tra i quali la pubblicazione di un libro intitolato “70 Primavere, il Liceo di Terracina 1941-2011 tra passato e futuro” , che aveva come obiettivo quello di raccontare la storia “interna” del Liceo che si intreccia e si unisce con quella “esterna” della città di Terracina.

La cerimonia di apertura del planetario ha visto la partecipazione di personaggi del mondo scientifico quale il professor Piero Negrini, Preside della Facoltà di Scienze MFN dell’università di Roma “La Sapienza” e personaggi del mondo politico come il sindaco della nostra città Nicola Procaccini, dell’assessore all’istruzione della Regione Lazio, Gabriella Sentinelli e del presidente della provincia di Latina, Armando Cusani.

L’evento rappresenta solo l’ultimo di una serie di manifestazioni culturali, che da qualche anno a questa parte sembrano susseguirsi con un ritmo incalzante e che regalano al Liceo Scientifico un ruolo da protagonista nel mondo culturale terracinese, il quale a sua volta trae da quest’ultimo sempre nuova linfa , e come se tutto ciò non bastasse, fanno di Terracina e prima ancora del suo Liceo un polo di attrazione per tutte le scuole dei comuni limitrofi, le quali, infatti, potranno visitare il planetario “Hariel” mettendosi in contatto direttamente con il Liceo Scientifico.

Giovanni Marchegiani

Giovanni Marchegiani

Laureato in Storia alla @SapienzaRoma. Attualmente sono a Terracina, prima sono stato researcher alla @LibraryofCongress, e studente Erasmus a @UniOslo. Nel frattempo provo ad essere: blogger, writer, swimmer and travelers. E anche un bravo fidanzato.