Scuole di Terracina al gelo


Giovanni Paolo II senza riscaldamenti. Anxur Time

Scuole di Terracina al gelo. I riscaldamenti della «Giovanni Paolo II», della «Elisabetta Fiorini» e parte del «Filosi» sono fuori uso. Il motivo? Il Comune non ha ancora effettuato la manutenzione delle caldaie. Genitori sul piede di guerra già da qualche settimana alla scuola Giovanni Paolo II. I termosifoni non funzionano e le mamme degli alunni che frequentano la scuola materna ed elementare stanno intraprendendo una battaglia per il ripristino della caldaia.

«La cosa ancora più grave è che nessuno sembra muovere un dito», denuncia una mamma. I genitori dei piccoli studenti però non stanno in silenzio come lo scorso anno, ma stanno alzando la loro voce. Del disagio è stato informato direttamente il sindaco Nicola Procaccini oltre all’assessore Pierpaolo Marcuzzi, i quali hanno promesso di risolvere il problema nel giro di qualche giorno.

Sono già diversi mesi che il dirigente scolastico Maurizio Trani e alcuni insegnanti hanno sollecitato invano l’intervento di tecnici. Fino ad oggi nessuno si è interessato del problema: i genitori minacciano di allertare anche la Asl di Latina e se dovesse essere necessario anche far chiudere la scuola per tutelare i piccoli alunni ma anche i lavoratori, docenti e personale Ata, costretti a lavorare al freddo. Ieri è precipitata la situazione anche alla «Elisabetta Fiorini» e al «Filosi» nella sede distaccata. I bambini delle elementari sono stati costretti a seguire le lezioni con il cappotto e la sciarpa, mentre i «fortunati» del Filosi sono stati accolti nell’edificio principale (gestito dalla Provincia), dove i riscaldamenti funzionano.

Share this post