Servizio civile, i progetti. Procaccini e Norcia: «Opportunità di crescita»


Si è svolta martedì, presso la sala  “F. Abbate” del Palazzo della Bonificazione Pontina a Terracina, la conferenza stampa di presentazione dei progetti di Servizio Civile approvati per la Città di Terracina. Si tratta di servizi afferenti il Settore Cultura e il Settore Ambiente che vedranno protagonisti 10 ragazzi impegnati in percorsi formativi, professionali e civili. Sono intervenuti il sindaco di Terracina Nicola Procaccini e il consigliere comunale delegato al Servizio Civile Sara Norcia, unitamente al coordinatore dei progetti Antonio Melis e alla dottoressa Maria Giovanna Bono, progettista. Requisiti per presentare domanda di volontariato nel Servizio Civile sono: età compresa fra 18 e 29 anni non compiuti; essere cittadini UE, o extra UE con regolare permesso di soggiorno; non aver riportato condanne penali.

La fase di selezione dei candidati sarà gestita dalla Regione Lazio e dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, che indiranno il Bando dei Volontari, ossia il periodo in cui i ragazzi interessati potranno presentare ufficialmente la domanda di adesione ad uno dei progetti del Servizio Civile. Non appena aperto il bando, il Comune di Terracina inserirà sul proprio sito web una pagina dedicata esclusivamente al Servizio Civile, da cui sarà possibile scaricare tutta la modulistica necessaria alla compilazione della domanda, e saranno presenti dei riassunti dei progetti presentati: attività da svolgere, obiettivi da raggiungere, figure coinvolte e titoli che verranno valutati in fase di selezione. La selezione vera e propria, presieduta da una commissione esterna, si divide in due step. Il primo prevede la valutazione dei curricula dei candidati, mentre il secondo prevede un colloquio con i prescelti: domande riguardanti il Servizio Civile in generale e il progetto nello specifico. La data di entrata in servizio verrà comunicata dall’Ufficio Regionale. I ragazzi firmeranno un contratto con l’Ente coinvolto. Il servizio durerà 12 mesi, con una retribuzione di 433 euro mensili.

“E’ stata una procedura di accreditamento molto complessa, ma che porta risultati preziosi – le parole del sindaco Procaccini – Ringrazio il consigliere Norcia, che si è dedicata al raggiungimento di questo obiettivo, di cui oggi annunciamo la felice conclusione. Ancora un piccolo grande successo, grazie al quale il Comune di Terracina potrà beneficiare dell’apporto di ragazzi (quest’anno dieci, ma contiamo di aumentarne il numero in futuro) che per tutto l’anno potranno dedicarsi ad attività in ambito culturale e ambientale, acquisendo una formazione che potrà tornar loro utile nella loro carriera futura e portando contributi di innovazione, di idee, di competenze tecnologiche, cose di cui la nostra città ha assolutamente bisogno. Ciò sarà utile anche per le associazioni del territorio, che potranno contare su nuove figure per sviluppare e migliorare ulteriormente le loro attività”.

“Voglio sottolineare l’importanza del Servizio Civile Nazionale come un’opportunità di crescita per i volontari, come occasione d’informazione per la popolazione e come prezioso strumento per le fasce più deboli della società – ha detto il consigliere Norcia – Per quanto riguarda il progetto Ambiente, esso concerne la tutela e salvaguardia dei parchi. Le aree interessate sono l’Ente Parco Monti Ausoni, Campo Soriano e i parchi pubblici La Fossata e Montuno. I ragazzi del Servizio Civile interverranno direttamente su queste zone. Per quanto riguarda il settore Cultura, il progetto riguarda cura e conservazione del patrimonio artistico e culturale, sia quello presente nell’area del Palazzo della Bonifica riservato alla Biblioteca ‘Olivetti’, sia la biblioteca stessa. Ringrazio tutti gli Enti che hanno preso parte al Servizio Civile: Archeoclub, Ente Parco Monti Ausoni, Protezione Civile e Polizia di Stato, Pro Loco Terracina, i formatori della sicurezza guidati dallo Studio Rosato e del lavoro, guidati da Fabio Cervoni”.

“Ringrazio il lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale di Terracina, nella persona del sindaco Procaccini e del consigliere Norcia, che consentirà a una fascia di giovani, quella fra i 18 e i 29 anni, di intraprendere un prezioso percorso di crescita – ha aggiunto il coordinatore dei progetti Melis – Inizieremo con dieci volontari che avranno l’opportunità di migliorare la loro formazione. Un’esperienza di vita di 12 mesi, che consentirà loro di vivere appieno e toccare con mano la realtà del loro territorio. Voglio sottolineare che questo percorso è giunto a un punto importante: fra poco verrà pubblicato il bando e per la città sarà un momento fondamentale, che mette insieme l’utilità dei giovani e le necessità delle realtà presenti sul territorio”.

 

Share this post