Settimana mozartiana, tutto pronto per la sesta edizione


Prende il via la sesta edizione della Settimana Mozartiana 2019 organizzata dall’Associazione Mozart Italia di Terracina. Un cartellone ricco di eventi che toccherà le città di Terracina, Priverno e Maenza con location suggestive e artisti di fama internazionale. La presentazione della kermesse nell’Auditorium dell’ITS A. Bianchini di Terracina, con il presidente dell’Associazione Mozart Italia di Terracina, il Maestro Bruno Di Girolamo, che ha illustrato il programma. Accanto a lui Elide Dell’Unto, in rappresentanza del Comune di Priverno, il prof. Valerio Golfieri, il consigliere comunale di Terracina Valentino Giuliani e Rossella Tacconi dell’Associazione culturale Alterazioni. Ampio spazio quest’anno, sarà dedicato alle giovani promesse del mondo della musica.

Ed è proprio con i giovanissimi che si parte, venerdì 13 settembre, quando nel Santuario Maria SS. della Delibera di Terracina, alle ore 20.00, si esibiranno i vincitori del concorso musicale Carlo Cicala, ragazzi dai 9 ai 18 anni selezionati tra i migliori talenti del panorama nazionale. Il secondo appuntamento sarà il giorno successivo, sabato 14 settembre alle 20.30, di nuovo presso il Santuario Maria SS. della Delibera. Protagonista assoluto sarà Wolfgang Amadeus Mozart con le sue lettere, e quelle dei suoi familiari, interpretate da Gerhard Polt, autore e tra i più noti attori e cabarettisti tedeschi. E subito a seguire, come omaggio al genio salisburghese, il quartetto di archi Leopold, con i professori dell’Accademia di Santa Cecilia insieme al clarinetto del Maestro Bruno Di Girolamo. Si prosegue domenica 15 settembre con una location differente ma altrettanto suggestiva: la Chiesa di San Francesco di Terracina, presso l’ex Ospedale nella parta alta della città. Tema della serata, alle 20.30, “Musica in corte”, con uno straordinario viaggio tra musica, immagini e parole nella Roma barocca della Regina Cristina di Svezia, con la voce del soprano Anna Zilli e il clavicembalo di Catia Rocci. Quarto appuntamento giovedì 19 settembre alle 20.30 sempre presso la Chiesa di San Francesco di Terracina con il “Trio Mission”. Le più celebri arie d’opera e le più note colonne sonore dei film, da Verdi a Morricone, da Nino Rota a Puccini, saranno protagoniste della serata con l’oboe di Enio Marfoli, il soprano Rezarta Dyrmyshi e il pianoforte di Federica Simonelli. Quinto appuntamento sabato 21 settembre alle 20.30 nello splendido scenario dell’Auditorium ex infermeria dell’Abbazia di Fossanova con un programma monografico mozartiano eseguito dalla Philarmonia Orchestra diretta dal geniale Demetrio Moricca, con il flauto di Flavio Serafini, considerato l’erede del grande Severino Gazzelloni. Sesta serata sarà domenica 22 settembre alle 20.30 a Terracina, presso l’Auditorium ITS A. Bianchini. Tema sarà “Pasolini e Sciascia…che strana coppia” con la voce recitante di Roberta De Luca e il pianoforte di Federica Simonelli. Giovedì 26 settembre, sempre alle 20.30, presso la Chiesa di San Francesco di Terracina, sarà la volta del “Quintrio”, con musiche tradizionali e da film eseguite da M. Civita Marrocco, soprano, Ilenia Bartolomucci, violino e viola, Andrea Zizzo e Sergio Antogiovanni alle percussioni, Gianni Mastromanno al pianoforte. Domenica 29 settembre, alle 17.30, di nuovo presso l’Auditorium dell’Abbazia di Fossanova saranno protagonisti i percussionisti del Liceo Musicale “A. Manzoni” di Latina, vincitori del concorso “C. Cicala” diretti dal Maestro Salvatore Campo con la collaborazione della giovane ballerina Rebecca Guarino. Serata finale della settimana mozartiana sarà sabato 26 ottobre alle 20.30 a Maenza, presso la chiesa di “S. Maria Assunta in Cielo”, con il concerto di chiusura affidato alla Philarmonia Orchestra con il Maestro Francesco Belli e il clarinetto di Bruno Di Girolamo. Anche quest’anno, dunque, un ricchissimo cartellone di eventi di grandissimo spessore, con la cultura in primo piano tra la musica classica, lirica, tradizionale e da film.

Share this post