Si fanno pagare per una consolle per videogame ma è una truffa


Nella giornata di oggi i carabinieri della Stazione di Terracina, a conclusione di una specifica attività investigativa, hanno identificato e deferito in stato di libertà per concorso nel reato di truffa una 25enne e un 19enne, entrambi di Pescara. Secondo la ricostruzione degli investigatori, i due avevano preso contatti con una 34enne terracinese tramite un annuncio sul web. Dietro la falsa promessa di cedere una consolle per videogiochi erano riusciti a farsi accreditare con una ricarica Postepay 180 euro.

Share this post