Spazi per la cultura, scatta l’interrogazione della minoranza


Spazi per la cultura, interrogazione della minoranza al sindaco Roberta Tintari. «Allo stato attuale, cittadini, associazioni locali, scuole di Musica e Danza e artisti lamentano l’assenza di spazi adeguati per eventi, corsi, seminari, congressi, etc. Scuole di Teatro, Scuole di Danza, artisti, associazioni locali, hanno bisogno di avere luoghi, posti deputati alla cultura. C’è bisogno di spazi che siano a disposizione della cittadinanza per svolgere in piena sicurezza determinati eventi anche al chiuso» fanno sapere i consiglieri Rasi, Giuliani, Tocci, Feudi, Norcia e Caringi.

«Per Terracina l’istituzione di uno spazio Congressi sarebbe una grande crescita per l’economia turistica e lo sviluppo di un turismo congressuale ad oggi inesistente. Oltre la stagione estiva basata sul Turismo, sarebbe importante poter sviluppare una fonte di sviluppo economico per la città, che permetterebbe grazie al mondo degli eventi aziendali, di portare Terracina al livello di citta’ vicine come Gaeta che ospitano Congressi di ogni tipo in strutture adeguate. E’ cultura lo Sport, la musica, il Teatro, la danza, il Cinema, il turismo: è cultura tutto cio’ che ruota intorno alla valorizzazione del territorio, per una ripartenza economica, sociale e turistica della nostra città».

Per questi motivi si chiede quali strutture gia’ esistenti possono essere a disposizione della cittadinanza per eventi, manifestazioni, per associazioni locali e compagnie di Teatro , musica e danza; di adibire a luoghi della cultura, spazi già esistenti come ad esempio il Mercato Arene o una sala del Parco Arene; di pensare a un nuovo spazio per poter sviluppare a Terracina il Turismo congressuale e poter lavorare anche oltre la stagione estiva.

Share this post