Sport e periferie, il Comune ci prova per una tensostruttura a La Fiora


Il Comune di Terracina ha aderito al bando “Sport e Periferie”, con l’obiettivo di accedere ad un finanziamento governativo per la realizzazione di una tensostruttura permanente nella frazione di La Fiora. L’adesione è stata ufficializzata oggi in una riunione della Giunta Comunale. “Sport e periferie” è il fondo istituito dal Governo con lo scopo di realizzare interventi edilizi per l’impiantistica sportiva. Tali interventi sono volti, in particolare, al recupero e alla riqualificazione delle strutture già esistenti, e la cui finalità è il potenziamento dell’agonismo, lo sviluppo della relativa cultura, la rimozione degli squilibri economico-sociali e l’incremento della sicurezza urbana.

“La tensostruttura di La Fiora è modellata su quella già esistente in zona Calcatore – spiega l’assessore comunale all’Urbanistica, Pierpaolo Marcuzzi –. È infatti volontà di questa Amministrazione creare un luogo di aggregazione sociale e sportiva, dove si possano praticare tutte le discipline al coperto e fruibile dalle scuole come palestra, nonché fungere da spazio utile anche per altri eventi che coinvolgono l’importante frazione”. L’importo richiesto per la realizzazione della su menzionata tensostruttura è di circa 430mila euro, di cui il Comune è pronto a farsi carico del 25% nel caso la richiesta di finanziamento venisse accolta. “Il termine entro il quale dovrebbe giungere la risposta dal settore Sport del Governo è, indicativamente, il mese di novembre – prosegue Marcuzzi – La richiesta è la medesima effettuata dalla Società Sportiva Hermada, per la quale a suo tempo fu ottenuto il contributo per la realizzazione del manto erboso sintetico nel proprio campo sportivo. Essa, infatti, rientra nel novero di quegli interventi che nascono dall’esigenza di dare un segnale immediato sul territorio, con particolare riferimento alle periferie, migliorando le strutture nelle zone svantaggiate. Il territorio de La Fiora risponde perfettamente ai requisiti richiesti dal bando, ragion per cui si è deciso di inoltrare questa candidatura. Vogliamo offrire ai residenti della zona anche questo servizio, per renderla più vivibile”.

Il consigliere Stefano Alla, delegato allo Sport, si dice “molto contento perché quando si investe, in termini economici e di energie, nelle strutture sportive vuol dire che ci si prende cura del presente e del futuro della comunità. Terracina ha un territorio molto esteso con caratteristiche morfologiche e culturali differenti, ma la voglia di socialità e di sentirsi parte attiva di un progetto comune di crescita è la stessa per tutti. La tensostruttura a La Fiora rappresenterà un luogo di aggregazione e di pratica di sana attività sportiva” Esprimono soddisfazione anche i consiglieri comunali Andrea Lauretti e Anna Maria Speranza, molto legati al territorio: “La partecipazione al bando rappresenta un segnale positivo e concreto dell’attenzione dell’Amministrazione Comunale alle periferie rurali di Terracina. Si tratta di zone in cui i cui residenti vivono molto intensamente le vicende della comunità ed è giusto che dispongano di spazi sportivi e sociali in grado di soddisfare le esigenze dei giovani e non solo”.

 

Share this post