Sportello antiusura, via libera all’iter per l’assegnazione del servizio


Il servizio di sportello antiusura sarà affidato mediante una procedura negoziata. Così ha stabilito il settore politiche sociali del Comune di Terracina. L’iter è partito dall’avviso pubblico della Regione Lazio per la concessione di contributi di cui al fondo in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall’usura. Il Comune di Terracina, in collaborazione con quello di Monte San Biagio, ha risposto all’avviso regionale ottenendo un finanziamento di 50mila euro. Ora si tratta di affidare il servizio e si è deciso di avviare una procedura negoziale tra gli operatori economici che hanno manifestato l’interesse alla gestione dello sportello. Dalla Regione sono anche già arrivati 30mila euro, pari al 60% dell’importo, come acconto. A questo punto è stata indetta la procedura negoziata per l’affidamento in gestione dello sportello antiusura da realizzare sui territori comunali di Terracina e della vicina Monte San Biagio. Gli uffici hanno approvato lo schema della lettera di invito e relativo disciplinare tecnico e hanno stabilito che l’aggiudicazione della gara si effettuerà secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. 

Share this post