Stadio Colavolpe: l’Assessore Marcuzzi scrive al Questore


Pubblichiamo la lettera che l’Assessore ai Lavori Pubblici Pierpaolo Marcuzzi ha inviato al Questore di Latina in merito alla situazione dello stadio Mario Colavolpe. “Giovedì scorso 27 novembre 2014 il sottoscritto, accompagnato dal geometra comunale Alberto Leone, dal Vicario della Questura di Latina dr. Mannoni e da altri esponenti dei commissariati della Polizia di Stato di Terracina e Fondi, ha effettuato un sopralluogo presso la stadio comunale Mario Colavolpe per verificare la giustezza dei lavori effettuati nella realizzazione della una nuova strada di accesso all’impianto sportivo, ed eventualmente richiedere Sig. Prefetto di Latina la riapertura alle tifoserie: locale e ospite.
Strada che ricordo ha come scopo precipuo proprio quello di far accedere allo stadio le tifoserie, eliminando la possibilità di eventuali contatti “fisici”, come purtroppo registrato in alcune occasioni.
La nuova strada è stata realizzata parallelamente a quella esistente, nell’unico punto possibile, considerati i vincoli e i costi eccessivi che avrebbe comporta altro tracciato.
Il dr. Mannoni nel corso del sopralluogo ha chiesto, per una maggiore sicurezza, l’installazione di una doppia recinzione “antiscavalco” tra le due strade, e la realizzazione di un ponte (già progettato) per l’accesso alla costruenda piscina comunale e al campo di calcio San Martino B.
Ponte che, una volta realizzato, salterà l’attuale tracciato della vecchia strada di accesso allo stadio Colavolpe, evitando così ogni pericolo di contatto tra le opposte tifoserie.

L'Assessore ai Lavori Pubblici di Terracina Pierpaolo Marcuzzi. Anzur Time

L’Assessore ai Lavori Pubblici di Terracina Pierpaolo Marcuzzi

L’ufficio tecnico del Comune ha avviato subito le procedure per l’istallazione della rete “antiscavalco” lungo il perimetro della nuova strada fino a dove sarà realizzato il ponte, per poi chiuderla a ponte realizzato.
Nel corso della visita, con il dr. Mannoni è emersa la possibilità di chiedere al Sig. Prefetto la modifica parziale del decreto di chiusura totale dello stadio alle tifoserie, trasformando eventualmente il provvedimento emesso in uno a chiusura parziale, permettendo così alla tifoseria locale di seguire domenicalmente i propri beniamini. Autorizzando, inoltre, la vendita dei biglietti degli incontri casalinghi del Terracina calcio per i soli residenti nel Comune di Terracina.

Naturalmente nell’attesa del completamento dei lavori, che permetteranno di tornare a una normale gestione dello stadio e degli eventi sportivi che al suo interno vi si organizzano.

Share this post