Stati generali M5S, Pernarella: “Restituzioni sono il nostro orgoglio”


“Grazie alle restituzioni, il taglio volontario dei nostri stipendi, in questi anni abbiamo finanziato Piccole e Medie Imprese oltre che dato seguito a progetti utili a tutta la collettività per oltre cento milioni di euro e che altrimenti non avrebbero visto la luce. Certo, dovremo migliorare nella fase organizzativa ma questo è un principio che ci rende orgogliosi e a cui il nuovo Movimento 5 Stelle che uscirà dagli Stati Generali non può rinunciare”. Lo ha detto Gaia Pernarella, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lazio, nel corso della riunione regionale degli Stati Generali con attivisti e portavoce, ulteriore tappa di avvicinamento all’appuntamento nazionale. Tra i temi che dovranno costituire l’agenda politica degli anni a venire, la Consigliera 5 Stelle ha quindi ribadito: “Cultura, scuola, giustizia e lotta alla criminalità organizzata, che non solo in provincia di Latina è in continua espansione stando a quanto testimoniano i semestrali rapporti della Direzione Antimafia, devono essere temi di primo piano nella nostra futura azione politica, come del resto sono evidentemente strettamente legati: laddove la scuola intesa come istituzione pubblica che veicola cultura, tolleranza e rispetto delle regole è debole e inefficace, si insinuano forme di criminalità che non sono soltanto quelle visibili, più spregevoli e materialmente violente ma soprattutto quegli atteggiamenti culturalmente illegali che nel lungo periodo infettano l’intera comunità, con il rischio reale che le persone rinuncino al proprio diritto alla giustizia o, peggio, a ottenerla rivolgendosi a chi non la presiede”.

Share this post