Stati generali sull’Urbanistica, i dubbi di Giuliani


Se si chiamano Stati generali, dovrebbero essere un momento di rappresentanza collettiva. Una occasione di partecipazione a più livelli, condivisa, tanto più che si parla di argomenti di importanza cruciale non solo per il presente ma anche per il futuro della nostra città come quelli sull’urbanistica. Il consigliere di opposizione Valentino Giuliani critica l’iniziativa dell’amministrazione comunale di convocare un’assemblea a cui, per motivi legati al Covid, non potranno partecipare tutti coloro che lo vorranno. «C’è bisogno di mettere insieme tutti coloro che vogliono dare un contributo» ha spiegato Giuliani. Di argomenti da trattare ce ne sono tanti: interi quartieri da riqualificare o almeno da definire sotto il punto di vista della loro vocazione. La zona Arene, il litorale, Calcatore, solo per fare qualche esempio. «Occorre dare ai cittadini la possibilità di partecipare, ad associazioni ed esperti. Altrimenti si rischia di trasformare questi appuntamenti in una riunione di commissione consiliare».

Share this post