Stefano D’Onofrio, capitano del Team Bike Terracina


Il Team Bike Terracina annovera fra le sue fila un atleta di ineguagliabile valore: Stefano D’Onofrio.
Ciclista di lunga data, classe 1969, continua ad allenarsi con costanza e dovizia dei particolari, senza nulla di intentato. Dotato di una genetica particolarmente favorevole per un atleta di resistenza non trascura una corretta alimentazione, l’adeguato riposo (famiglia e lavoro con turni notturni permettendo), una vita sana e regolare e allenamenti duri con giusti tempi di recupero, aspetti che incidono senza dubbio sulle sue incredibili prestazioni.
Lo scorso anno 2014 è stato particolarmente favorevole, di seguito alcuni dei suoi migliori risultati:

M.F. Cassino – 5°
G.F. Garibaldina – 5°
G.F. Valerio Agnoli – 3°
G.F. Città di Cassino – 1°
G.F. Nove colli – 34° e griglia rossa per anno 2015
G.F. Fara in Sabina – 2°
Maratona dolomiti – 8° e griglia rossa per anno 2015
G.F. Appennino Reatino – 1°
G.F. New York -1°
Vincitore circuito Pedalatium 2014

Gianluca Battisti e Stefano D'Onofrio in fuga al 1° Memorial Antonio Falcone

Battisti e D’Onofrio in fuga al 1° Memorial Antonio Falcone

Gianluca Battisti

Gianluca Battisti prima dello start

L’anno 2015 è già iniziato molto bene grazie alla vittoria nella GF Appennino Reatino, e si spera possa brillare come nello scorso 2014. Inoltre, nel 1° Memorial Antonio Falcone si è reso protagonista insieme al velocista Gianluca Battisti, sempre del Team Bike Terracina, tentando una faticosa quanto esaltante fuga insieme per almeno 2 giri della corsa. Purtroppo i due hanno speso troppo e dopo l’annullamento della stessa da parte del gruppo non hanno potuto rendersi protagonisti della volata. La vittoria della seconda fascia d’età è comunque rimasta in casa grazie a Luca Pannozzo, terracinese d’hoc !

Stefano D'Onofrio allunga il gruppo

Il capitano rende la corsa dura “allungando” il gruppo al 1° Memorial Antonio Falcone

La Nove Colli 2015 è stata una vera disdetta. Per le pessime condizioni metereologiche, insieme ad altri 8.000 atleti, ha deciso di non prendere il via pur avendo conquistato nel 2014 il diritto alla griglia rossa. Per il meteo che si presentava sembrava di assistere ad una classica del nord Europa piuttosto che alla blasonata gran fondo ! Sarà per il prossimo anno, ora la testa è già alle altre gran fondo del circuito Pedalatium 2015 e alla Maratona delle Dolomiti 2015.

 

Share this post