Street food, apecar con cucine e chioschi: al via le concessioni


La moda dello street food arriva a Terracina. Il Comune affiderà attraverso un bando pubblico tre aree pubbliche per l’installazione di chioschi mobili. Lo ha deciso la giunta che nei giorni scorsi si è riunita e ha deliberato. Saranno concesse tre aree. La prima è quella del Parco del Montuno che, dopo circa dieci anni di chiusura al pubblico, finalmente lo scorso 25 aprile è stata riaperta. La seconda location è l’area del parcheggio del mercato settimanale del giovedì che, oltre a essere utilizzata nella stagione estiva come area di lunga sosta, in quanto servita dal bus-navetta, servirà i due mercati: quello settimanale del giovedì e quello a km zero del sabato. Quest’ultimo, tra l’altro, di recente istituzione. Terza e ultima area in concessione, il parco di via Bachelet che, per quanto non proprio centrale, risulta baricentrico rispetto ai flussi di traffico sia veicolare che pedonale e ciclabile soprattutto nel periodo estivo.

«I concessionari – si legge nel testo della delibera – potranno installare chioschi amovibili ma è prevista anche la possibilità di collocare foodtruck, ossia apecar e furgoncini organizzati con cucine in grado di offrire ai cittadini l’occasione di sperimentare la nuova tendenza alimentare». Acquisiti tutti i pareri tecnici necessari, la giunta ha quindi dato il via all’iter per l’assegnazione dei posti. Specificando che le concessioni non potranno riguardare un’area maggiore di 100 metri quadrati per ciascuna location individuata. Superficie che, ovviamente, deve tener conto sia di chiosco che di tavoli e accessori. Le aree occupate saranno soggette al pagamento del canone Cosap.

Share this post