Strisce blu, incassi col “botto” in estate. Si punta al milione in un anno


Quasi mezzo milione di euro di incassi in tre mesi. Parcometri e carte parcheggio fanno concludere affari al Comune di Terracina, che nel periodo estivo incamera la bellezza di 442mila euro grazie alla gabella delle strisce blu. Come c’era da attendersi, il “botto” è arrivato nel periodo estivo. I mesi presi in considerazione, infatti, sono quelli tra luglio e settembre.

Il palazzo del Comune di Terracina

Nel trimestre la tesoreria comunale ha accertato l’incasso di 442mila euro grazie soprattutto all’apporto dei turisti che per lasciare la propria auto hanno dovuto abbonarsi oppure sganciare di volta in volta i soldi per il parcheggio diventato ormai a pagamento in tutto il centro urbano e sulla fascia costiera. Tutti questi soldi si sommano agli oltre 300mila euro incassati fra aprile e giugno, e ai quasi 100mila del primo trimestre. Calcolatrice alla mano, da gennaio a settembre il Comune ha intascato circa 850mila euro. Con la concreta possibilità di sfondare il muro del milione di euro entro la fine dell’anno. 

Share this post