Strisce pedonali, leoni da tastiera e fake news: tutta colpa delle auto in sosta vietata


Può succedere anche questo, che i lavori per il rifacimento della segnaletica possano essere interrotti perché qualche incivile parcheggia sulle strisce pedonali. E quando arrivano gli operai non possono completare l’opera. Succede. Anzi, è successo, nel pieno centro di Terracina. Peccato che, senza sapere cosa sia realmente accaduto, si è assistiti all’ormai abituale sfogo dei cittadini. Leoni da tastiera che sui social pontificano, sanno, si cimentano in argomentazioni. Fanno e disfanno leggi a piacimenti, lanciano congetture e ipotesi improbabili. Tra fake news e sfottò. 

Questo è quanto accaduto le scorse notti, quando i lavori per rifare delle strisce pedonali si sono interrotte sul più bello. Qualcuno ha scattato una foto col suo smartphone, l’ha postata su Facebook e… apriti cielo. Domande, curiosità, accuse, di tutto e di più. Senonché la sera successiva gli stessi operai, che stanno lavorando di notte per non creare disagi al traffico particolarmente caotico in questi giorni, hanno completato il lavoro sistemando le strisce pedonali. A questo, a fare luce sull’intera vicenda, ci ha pensato l’assessore ai Lavori pubblici Luca Caringi che ha voluto fare chiarezza sull’intera vicenda. «Sono le 2 del giorno 11 agosto – ha scritto su Facebook – e anche questa giornata trascorsa perlopiù in mezzo alla strada è finita. Oggi ho letto post di persone che fantasticavano sull’attraversamento pedonale non completato (la causa è stata la presenza di macchine parcheggiate sulle strisce pedonali nella notte del 10/08). Fantastica la versione: “è finita la vernice, VERGOGNA”…. Niente di più falso, ma pazienza, in fondo non siamo infallibili, chi non fa nulla non sbaglia mai, scusateci se non siamo come voi ci vorreste. Sempre presenti a testa alta».

Share this post