Strutture senza titoli sul lungomare, scattano le verifiche dei carabinieri


Accertamenti dei carabinieri sul litorale di Terracina: scattano verifiche su una struttura balneare. Il 4 maggio i militari della locale stazione, in collaborazione con gli uomini della Capitaneria di porto, a conclusione di un’attività ispettiva svolta presso uno stabilimento balneare sul lungomare, hanno denunciato in stato di libertà l’amministratore della società affidataria della gestione della struttura. E, con lui, anche il tecnico-progettista. Secondo quanto emerso dalle verifiche dei carabinieri, infatti, sono ritenuti responsabili della realizzazione abusiva su area demaniale marittima di due pedane con annesse tettoie in legno per una superficie complessiva di circa 450 metri quadrati. Le strutture – aggiungono i carabinieri in una nota – sono state utilizzate per un evento musicale svolto senza titolo autorizzativo nelle giornate del 28 e 29 aprile. L’area in questione è stata sottoposta a sequestro.

Share this post