Sviluppo sostenibile, Agenda 21 chiede la modifica dello statuto comunale


Il Forum di Agenda 21 Locale, nell’Assemblea Plenaria del 7 Settembre 2018 ha approvato, con voto unanime, la proposta di modifica dello Statuto Comunale per l’inserimento dello sviluppo sostenibile della città e del territorio tra i principi statutari e per il conseguente adeguamento delle denominazioni di competenza amministrativa e gestionale. Tale proposta, successivamente, a seguito dell’incontro istituzionale richiesto dal Forum di Agenda 21 Locale ed effettuato il 13 settembre 2018 presso il Palazzo Comunale, è stata illustrata al sindaco Nicola Procaccini e all’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone nelle finalità, nei contenuti e negli scopi istituzionali, concernenti l’aggiornamento del testo statutario alla luce della evoluzione normativa e giuridica che ha riguardato negli ultimi anni lo sviluppo sostenibile. 

In conclusione dell’incontro, il sindaco, accogliendo la proposta presentata, ha richiesto al presidente del Forum di Agenda 21 Locale di inviarla formalmente all’amministrazione comunale, con i relativi riferimenti istituzionali, normativi e amministrativi, al fine di consentire l’avvio del necessario procedimento. Il Forum di Agenda 21 Locale del Comune di Terracina, pertanto, con il sottoscritto documento presenta la proposta di avvio dell’iter amministrativo di modifica dello Statuto Comunale per l’inserimento dello sviluppo sostenibile della città e del territorio tra i principi statutari e per il conseguente adeguamento delle denominazioni di competenza (assessorato, commissione , area dipartimentale, settore, ufficio). 

In particolare, si chiede di inserire il riferimento allo sviluppo sostenibile nell’art. 4, “Finalità dell’azione comunale”, comma 4, lettera a), correggendo il testo nel seguente modo: 

“Al superamento degli squilibri culturali, ambientali, sociali ed economici della propria comunità promuovendo le condizioni di uno sviluppo sostenibile, anche nell’interesse delle gene- razioni future”. Si chiede, inoltre, di inserire il riferimento allo Sviluppo Sostenibile anche nella lettera e) dello stesso articolo e dello stesso comma, correggendo il testo nel seguente modo: “Al perseguimento di un armonico assetto del territorio per assicurare la difesa del suolo, la prevenzione e l’eliminazione di particolari fattori di inquinamento e di degrado ambientale, nel quadro di uno sviluppo sostenibile”.  Si chiede, infine, di adeguare , in conseguenza della proposta della modifica statutaria , le denominazioni delle relative competenze amministrative e gestionali nel seguente modo: 

  • Assessore all’Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile;
  • Commissione Ambiente e Sviluppo Sostenibile;
  • Area Ambiente e Sviluppo Sostenibile;
  • Settore Ambiente e Sviluppo Sostenibile;
  • Ufficio Ambiente e Sviluppo Sostenibile.

Share this post