Swap e debiti con le banche, Senesi: «Decisione di spessore morale»


Il responsabile dell’associazione “A.La Terracina” Marco Senesi plaude alle decisioni prese dal Consiglio comunale di Terracina nell’ultima seduta di lunedì. «Così è stato ripristinato il patto generazionale» afferma. «Una seduta importante, importantissima quella dell’ultimo consiglio comunale. Importante per due motivi, anzi tre. Il primo – commenta Senesi – riguarda l’estinzione anticipata degli swap sottoscritti per dieci anni e usati in passato, lo possiamo dire, per far fronte all’enorme debito di liquidità che la macchina amministrativa produceva. In questi casi, come in ogni azienda o in ogni famiglia si fa fronte alle spese tagliando e riducendo le uscite. L’amministrazione precedente ha invece pensato bene di investire il debito prodotto generando altri debiti da caricare o meglio scaricare sulle future generazioni. Per fermare, finalmente, questo processo devastante ( figlio dello stesso dissesto) l’attuale amministrazione comunale ha accantonato nel tempo ( anche dietro consiglio della Osl) le somme dovute per estinguere anticipatamente questo tipo di finanziamenti bloccando così il carico interessi».

Marco Senesi

Una scelta dal risvolto economico, naturalmente, ha pure aggiunto Senesi, ma che allo stesso tempo acquista e acquisterà nel tempo uno spessore morale, di rispetto e ripristino della comunità come centralità dell’agire politico. Approvati anche gli indirizzi della legge regionale sulla rigenerazione urbana (con l’ok arrivato solo dalla maggioranza) «tema a noi molto caro su cui ci siamo confrontati in più occasioni con le istituzioni locali e regionali. Come ultimo punto approvate le concessioni per le aree attrezzate per i camper. Da anni ci battiamo perché il piazzale di via stella polare si liberato e destinato a parcheggio per auto».

Share this post