Talone (FdI) lascia il CdA dell’Azienda speciale: «Ignorato dal mio partito»


Giuseppe Talone non farà più parte del Consiglio d’amministrazione dell’Azienda speciale. Lo riporta il quotidiano Latina Editoriale Oggi che danno notizia del malcontento dell’esponente di Fratelli d’Italia nei confronti dell’amministrazione. In particolare Talone parla dei suoi progetti rimasti inascoltati. Talone era entrato a far parte dell’ente strumentale del Comune due anni fa, ora le dimissioni. In sostanza il consigliere del Cda dimissionario ha lamentato l’impossibilità a portare avanti suoi progetti all’interno dell’ente, a tal punto da dichiarare fallito il suo compito e non per sua responsabilità. A quanto pare – riporta Latina Oggi – una grana riguardante uno dei progetti di Talone, quello dell’assistenza domiciliare. Una battaglia finita senza esito, tanto da spingere l’esponente di FdI a mollare.  «Le mie dimissioni dal CDA dell’azienda speciale – scrive Talone su Facebook – mi dispiace non aver realizzato i progetti che avevo mente per i miei concittadini Terracinesi, ma sono stato volutamente ignorato dal mio partito che è Fratelli D’Italia e dall’Assessore Tintari, non ho mai concepito il potere per il potere, ho sempre impostato la mia vita su un granitico mondo ideale e sulla concretezza, lasciare da parte mia è stato un comportato dignitoso sul piano politico e di conseguenza anche personale. La battaglia continua».

Share this post