Tariffa puntuale sui rifiuti, Agenda 21: «Il Comune applichi la Tarip»


Passare dalla Tari alla Tarip per premiare i virtuosi della raccolta differenziata. Lo chiede il Forum di Agenda 21 che chiama in causa l’amministrazione comunale. Il comitato ambientalista fa seguito alle indicazioni sulla Tariffa Puntuale (TARIP), proposte nell’ambito delle riunioni dell’Osservatorio Comunale “Rifiuti Zero”. Gli attivisti hanno presentato un documento per illustrare la problematica, chiedendo al sindaco, alla giunta e al Consiglio comunale di consegnare ai cittadini, alle famiglie, agli organismi sociali e alle imprese, attraverso l’applicazione della Tariffa Puntuale uno degli obiettivi fondamentali della politica ambientale del Comune di Terracina e uno degli strumenti più aggiornati e di maggiore efficacia per garantire, in materia di igiene urbana, la sostenibilità ambientale, sociale ed economica della città e del territorio.

Il Forum chiede anche di attuare le azioni previste e stabilite, con appositi atti amministrativi, per affrontare, con misure più adeguate e innovative e con mezzi più efficienti ed efficaci, le molte criticità individuate ed evidenziate, cercando di portare a soluzione alcuni dei problemi più annosi per la qualità della vita dei cittadini e della città, come quelli legati alla raccolta, al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti urbani. E infine si sollecita ad avviare con urgenza l’iter tecnico-amministrativo per l’approvazione, la regolamentazione e l’applicazione della Tariffa Puntuale da parte del Comune di Terracina per il servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati, ai sensi della Legge Regionale e del Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Share this post