Tensostruttura a Calcatore, il Pd: «La stagione degli annunci miracolosi»


«I miracoli della campagna elettorale fanno apparire di prossima apertura ciò che per anni, anche decenni nel caso di Calcatore, è stato il simbolo della de-amministrazione di questa città e del suo mancato sviluppo». Nota polemica del Pd di Terracina a proposito della tensostruttura a Calcatore.

«Al riguardo del Calcatore, è bene ricordarlo a molti, manca una strada, attesa dalla fine del millennio scorso, già finanziata (se non è stato perso) e la cui assenza ha impedito il normale sviluppo e la normale crescita dell’intero quartiere e con esso di Terracina; manca un asilo ed una scuola materna di cui oggi sappiamo essere stato perso il finanziamento e che quindi non vedrà la luce se non prima (forse) delle prossime elezioni; sono mancati per anni gli uffici comunali che invece, di colpo, sono divenuti di pronta consegna, con ampia soddisfazione (invece della vergogna) del coordinatore del progetto, anch’esso silente in questi anni ma pronto ad intervenire a pochi mesi dalle elezioni ( https://www.google.com/…/sono-pronti-i-nuovi-uffici-pubblic…); è mancato un teatro, oggi divenuta struttura polivalente, anch’essa incredibilmente pronta a giugno però (strano anche questo); sappiamo che arriverà la tensostruttura, si annuncia il progetto della cittadella dello sport dove da anni alberga il rudere della piscina comunale (altro Project financing ben riuscito a quanto sembra tanto da non meritare altra attenzione precedente); manca il verde pubblico e mancano persino i marciapiedi per una viabilità pedonale sicura (sempreché domani non ce li annunci l’assessore ai lavori pubblici di questa città nel proprio turno di annunciazione miracolosa). Ecco, recuperando un minimo di serietà oltre il senso delle cose, davanti a tutti questi annunci quotidiani, solo di una cosa non si è parlato ovvero, della mancanza di rispetto per i cittadini!».

Share this post