Terracina, aggiudicata la gestione provvisoria del Polo Museale


Tempio di Giove. Anxur Time

Primo importante passo per la gestione provvisoria del polo museale costituito dal Tempio di Giove Anxur e dal museo cittadino del palazzo della Bonificazione Pontina a Terracina. Come si ricorderà, in attesa di conoscere l’esito delle procedure di gara pubblica che l’amministrazione comunale deve espletare per conferire la gestione triennale alla ditta che farà l’offerta economicamente più vantaggiosa, la Giunta aveva approvato un avviso pubblico per la gestione provvisoria del polo museale in questione, con un contratto di affidamento di due mesi con un rimborso economico di 6,840 euro (bimestrali).

MUSEO DELLA CITTA'. ANXUR TIME

Ad aggiudicarsi la gestione per due mesi, è stata l’associazione culturale “Artes”, costituita da alcuni giovani che si occupano di promozione culturale, archeologica e dei beni culturali. Con il personale comunale non sarebbe stato possibile garantire la fruizione dei siti nemmeno per il weekend, così l’assessore alla Cultura Barbara Cerilli ha deciso di coinvolgere le associazioni locali per il periodo necessario.

Tornando alla gestione di tre anni prevista dal bando , il Concessionario sarà tenuto, a: custodire e sorvegliare le aree affidate, curare gli apparati informativi e didattici dell’area archeologica, dei musei e delle “Favisse”. In aggiunta dovrà gestire gli ingressi all’area archeologica, la vendita online e presso le biglietterie poste nel piazzale Loffredo e nel museo dei prodotti editoriali e di oggettistica, oltre al noleggio delle audioguide.

Infine gestire, nel museo, il caffè letterario e il terrazzo panoramico. Il tutto per la durata di 3 anni per un importo richiesto di 100 mila euro l’anno. Somma posta a base d’asta, con rialzo percentuale a favore del Comune di Terracina. Il Comune si è riservato anche alcune giornate per la promozione e organizzazione di propri eventi: 14 giorni l’anno per l’area archeologica del Tempio di Giove, 52 per il Museo. Per quanto riguarda il piano tariffario, si va dagli 8 euro per il biglietto intero per la visita, anche in giorni diversi, all’area archeologica, ai musei e alle Favisse, al ridotto di 5 euro per visitatori tra i 6 e i 18 anni e over 65 e per gruppi composti di oltre 10 persone. Previsti anche ingressi gratuiti per gli aventi diritto e tariffe notevolmente più basse per gruppi di alunni in visita didattica e visitatori di età inferiore ai 6 anni.

Share this post