Terracina al Salone Internazionale del Libro di Torino


Il Salone Internazionale del Libro di Torino con il tema “Le Meraviglie d’Italia” si lega all’EXPO e si prepara al grande evento che sarà inaugurato il 14 maggio dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

E Innuendo Editore – la casa editrice di Terracina – con il Terracina Book Festival saranno presenti al Salone, che riunisce le migliori realtà culturali del nostro paese, allo stand D 18 (Padiglione 1), con tutto il catalogo composto da narrativa, saggistica e poesia.

Autori provenienti da tutta Italia ospiti allo stand che si trova proprio all’ingresso del Lingotto Fiere e dunque pronto ad accogliere in 5 giorni di eventi i 350.000 visitatori attesi.
Tra le ultime uscite in primo piano “Anarchici Pontini” di Giovanni Marchegiani, un saggio che è destinato a colmare un vuoto storiografico della nostra terra; “L’ultimo segreto”, il nuovo thriller della voce storica della RAI Alberto Lori, qui con l’alias Alberto Levi Kessler, sul misterioso mondo egizio e la sua relazione con quello sumero; e poi ancora l’affascinante e vera storia di Michela Ton che in “Patagonia-Alaska solo andata” ci racconta la sua impresa in solitaria di attraversare le americhe in bicicletta.

In vendita anche tanti libri che nascono a Terracina e ci parlano della città come il libro di racconti “Si Scrive Terracina”, o dell’arte e della storia cittadina come il thriller storico “Il Bastardo” di Massimo Lerose, o come il romanzo “La notte oscura dell’anima” della terracinese-londinese Cristiana Cervelloni.
I tanti lettori potranno incontrare allo Stand D 18 i libri che nascono come “insinuazione” e trovare “Crepuscoli Pucciniani” di Daniele Vogrig, “O pere e/o missioni” di Massimo Scolaro, “Caro Giancarlo – Episolario per un amico ammazzato” di Gildo De Stefano vincitore di una menzione speciale al Premio Siani, “Arcobaleno” di Marina Mobilio e Silvia Mattei con i tre volumi dedicati alla “Storia della Musica”.

Il Lazio sarà la regione ospite del Salone che ha come tema le “Meraviglie d’Italia” e per questo allo stand sarà possibile trovare materiale informativo sulle attrattive culturali, turistiche e paesaggistiche di Terracina per raccontare una terra attraverso la Memoria, la Biodiversità, le Tradizioni e il Paesaggio. E ogni pomeriggio è prevista una degustazione di prodotti tipici della nostra terra grazie alla sinergia con Slow Food Terracina. Dalla fragola favetta, alla zazzicchia, dal vino moscato allo zafferano, dal torpedino al “mare di Terracina”, i prodotti migliori che fanno cultura tra le culture.

Il paese ospite d’onore in questa edizione del Salone Internazionale sarà la Germania, mentre tra i tanti interventi sono previsti quelli dei ministri dei Beni, Attività Culturali e Turismo Dario Franceschini; dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini; del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti; della Difesa Roberta Pinotti. Infine previsto l’intervento anche della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.

Le Meraviglie d’Italia: il paesaggio italiano, i monumenti e i tesori Unesco, l’innovazione, l’eccellenza italiana nei tanti campi della creatività storica e contemporanea, e il suo posto nell’immaginario del nuovo planisfero globalizzato, questo l’ambiente all’interno del quale dal 14 al 18 maggio vivrà Terracina con i libri di Innuendo Editore e con la Conferenza Stampa nazionale di sabato 16 alle ore 13 presso la Sala Avorio della sesta edizione del Terracina Book Festival in programma a settembre.

Share this post