Terracina avrà la sua draga, maxi contributo dalla Regione Lazio


Dalla Regione Lazio una buona notizia per quanto riguarda l’ambiente e l’economia della città. Grazie a un accordo, infatti, la Pisana ha riconosciuto al Comune di Terracina un contributo di 500mila euro per l’acquisto di una draga. Si tratta di un passo molto importante perché consentire al Comune di disporre di una strumentazione necessaria a liberare la barra sabbiosa davanti al porto, causa più volte di problemi alle imbarcazione in entrata e uscita dal molo. E allo stesso tempo di riutilizzare quella sabbia in eccesso per il ripascimento di altri tratti di litorale dove invece la sabbia scarseggia a causa dell’erosione. 

Soddisfazione è stata espressa dal circolo cittadino del Pd, che ha definito l’operazione «un ottimo esempio di sinergia istituzionale di cui siamo soddisfatti. Un contributo concreto, utile alla risoluzione sia dell’annoso problema  portuale sia dell’erosione  del nostro litorale. Allo stesso tempo, un segnale di forte vicinanza della Giunta Zingaretti alle istanze provenienti dal territorio e dalle economie locali». Un plauso è arrivato anche dall’assessore Gianni Percoco. «Terracina – ha dichiarato – avrà la sua draga per provvedere autonomamente all’escavo del fondale nei pressi del porto, strumento fondamentale per consentire ai traghetti che operano i collegamenti con le Isole e alle imbarcazioni da pesca l’ingresso e l’uscita in sicurezza. Non solo: la sabbia e i detriti recuperati ci consentiranno di provvedere al “ripascimento morbido” del litorale, utilizzando quindi la “nostra”sabbia senza ricorrere a materiali estranei alle caratteristiche delle spiagge di Terracina».

Share this post