Terracina Beach Soccer: buona la prima


Il Terracina beach soccer conquista la prima vittoria nella Serie A 2014. I biancazzurri, eliminati la settimana corsa agli ottavi dell’Euro Winnners Cup, hanno dato prova di maturità davanti al pubblico di casa. La prima tappa del girone centro sud si sta svolgendo proprio all’ombra del Tempio di Giove. I tigrotti della sabbia hanno sconfitto per 8-3 Hermes Casagiove. Nella beach Arena Carlo Guarnieri, allestita sul lungomare Matteotti, non c’era il pubblico che di solito incita i propri beniamini. Il forte acquazzone abbattutosi poche ore prima della partita ha fatto desistere tanti appassionati del calcio sulla sabbia. Il match è iniziato con un’ora di ritardo. Avvio bruciante del Terracina con l’uno-due firmato Andrezinho-Llorenc. Sono i due stranieri a trascinare in fase offensiva i ragazzi di Emiliano Del Duca. «Abbiamo fatto il nostro dovere – esordisce il tecnico terracinese – Abbiamo avuto un buon approccio alla partita mettendo a sicuro il risultato. Il punteggio poteva essere più rotondo ma siamo stati poco cinici e fortunati». I padroni di casa hanno provato a rendere più cospicuo il bottino nel primo tempo ma non hanno dovuto fare i conti con i legni della porta di Merola.

La ripresa si apre con il tacco di Llorenc

Terracina si porta sul 4-0 solo al termine della seconda frazione con un diagonale di Matteo Olleia. Sempre determinate l’apporto dei gemelli Olleia, ormai colonne del gruppo al pari di Feudi, D’Amico e Frainetti. I tigrotti giocano sul velluto. Il terzo tempo parte con il gol di potenza di Carotenuto. L’Hermes accorcia le distanze al 6′ con Marcucci che si guadagna e realizza su rigore. Distanza ristabilita poco dopo da Feudi che realizza aiutato da un rimbalzo del pallone.

Simone Feudi, in rete davanti al proprio pubblico

Simone Feudi, in rete davanti al proprio pubblico

Marcucci va di nuovo a segno al 7′ trovando il varco giusto alla destra di Minchella. Al 9′ è invece Gravino a beffare il suo dirimpettaio con una colpo da porta a porta. A pochi secondi dal termine arriva il sigillo di Corosiniti che duetta con Carotenuto prima di scagliare il pallone alle spalle del portiere campano. Il Terracina, vicecampione d’Italia e fresco vincitore della Coppa Italia, tornerà in campo nel pomeriggio: alle 18 affronterà l’Ecosisteme Panarea Catanzaro. Le finali della Serie A sono in programma dal 31 luglio a Catania. Alla poule scudetto accedono le prime quattro dei due raggruppamenti (nord e centro sud).

Daniele Sperlonga

 

TERRACINA-PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE 8-3 (2-0; 2-0; 4-3)

Terracina: Spada, Andrezinho, Olleia M., Feudi, D’Amico, Minchella, Francois, Carotenuto, Llorenc, Frainetti, Olleia S.; All. Del Duca

Hermes Casagiove: Merola, Palumbo, Nocerino, Santonastaso, Sibilli, Marcucci, Moxedano, Gravino, Ruberto, Manzo, Capobianco; All. Corsale

Arbitri: Frau (Carbonia) e Di Clano (Lanciano)

Reti: 1’pt Andrezinho (T), 2’pt Llorenc (T); 2’st Llorenc (T), 11’st Olleia M. (T); 1’tt Carotenuto (T), 6’tt Marcucci (H) rig., 6’tt Feudi (T), 7’tt Marcucci (H), 9’tt Gravino (H), 10’tt Carotenuto (T), 11’tt Corosiniti (T)

Note: Sibilli e Marcucci (H)

Share this post