Terracina e M.S. Biagio insieme per la fermata Intercity, parte la richiesta


Terracina e Monte San Biagio: Comuni richiedono congiuntamente fermata Intercity a Trenitalia. Zappone: “Collaborazione virtuosa tra Comuni che può essere estesa”. Terracina e Monte San Biagio chiedono a Trenitalia l’istituzione della fermata, inizialmente in via sperimentale, presso la stazione Monte S.Biagio-Terracina Mare, dei treni Intercity transitanti sulla linea Roma-Napoli via Formia. È infatti di oggi l’iniziativa congiunta con cui le amministrazioni comunali delle due città chiedono al gestore del servizio ferroviario di prevedere, nelle fasce orarie 6.30-8,30 e 16,30-18,30, la fermata dei convogli Intercity al fine agevolare il traffico pendolare con un maggior numero di corse rispetto alle attuali e di estendere la platea dei viaggiatori che possono raggiungere le due città anche da stazioni più lontane senza dover necessariamente cambiare. La richiesta, suffragata da due deliberazioni di giunta approvate dalle rispettive amministrazioni, è il completamento di un percorso istituzionale e politico avviato già da qualche tempo che punta sulla collaborazione tra comuni vicini per migliorare la qualità dei servizi di mobilità a disposizione dei cittadini e sulla reciproca promozione turistica.

Emanuela Zappone

L’assessore ai Trasporti di Terracina, Emanuela Zappone, esprime soddisfazione “per questo modello virtuoso di collaborazione con gli amici dell’Amministrazione di Monte San Biagio. Lavoriamo in accordo da circa due anni, soprattutto sulla questione ferroviaria, consapevoli delle tante difficoltà che patiscono i numerosi pendolari del comprensorio e sulle potenzialità turistiche di un territorio che, se comincia a fare sistema, può strutturarsi in maniera definitiva con un’offerta ampia e varia in grado di attirare flussi di visitatori ancora maggiori. Abbiamo avviato – prosegue Zappone – , grazie alla lungimiranza delle due amministrazioni comunali, un discorso che può essere esteso sia per quanto riguarda gli ambiti di collaborazione sia per l’interessamento di altri comuni limitrofi ad una gestione complessiva delle risorse da sfruttare. Viviamo l’epoca della connessione globale, dell’unione a dispetto delle divisioni e, personalmente, trovo anacronistico e penalizzante viaggiare su binari differenti, se non alternativi, quando un’offerta di comprensorio, per servizi e turismo, risulterebbe ancora più appetibile per una platea molto vasta. Ora – conclude l’assessore della giunta Procaccini – confidiamo, anche in considerazione delle opere di ammodernamento e valorizzazione della stazione ferroviaria Monte San Biagio-Terracina Mare, nell’accoglimento della richiesta e non lasceremo nulla di intentato perché la soddisfazione delle esigenze dei viaggiatori rimane una priorità”.  

Share this post