TERRACINA NON SI FERMA


Al grido “Noi non siamo il problema ma la soluzione”, i proprietari delle palestre di Terracina si sono riuniti domenica 25 Ottobre nei pressi del piazzale della Pineta, per confrontarsi ed interpretare insieme l’ultimo DPCM che li obbliga alla chiusura forzata e al fermo delle attività. Gli stessi, con il supporto di alcuni esponenti politici locali, e di dirigenti nazionali di enti di promozione sportiva, hanno sottolineato l’importanza, in un momento storico così delicato, di fare sport e attività motoria per il benessere e la salute di ogni individuo.

Le palestre, dati scientifici alla mano, non sono mai stati focolai di contagio da Covid-19, e in seguito a controlli ed ispezioni fatti dagli organi preposti in diverse strutture della provincia in queste ultime settimane, non sono state riscontrate irregolarità in merito all’applicazione delle norme vigenti Anti-Covid. I gestori delle palestre sottolineano ancora l’importanza di praticare attività fisica, e che uno stop della stessa in questo momento porterebbe le persone ad un aumento della sedentarietà, con conseguenze dannose per la salute. L’idea scaturita da questo incontro è quella di non fermarsi, e sempre nel doveroso rispetto di leggi, decreti e regolamenti vigenti, continueranno a donare benessere ai propri clienti organizzandosi al meglio. L’alto numero di partecipanti all’incontro ha dato inizio ad un movimento che di sicuro porterà avanti nuove iniziative. Il segnale deve essere forte e chiaro, il problema dell’innalzamento dei positivi dovuti a questa pandemia non può essere attribuito alle strutture sportive, che da subito si sono messe in regola con la sanificazione, e contingentando gli ingressi nelle strutture e durante le lezioni. Le palestre restano comunque un punto di riferimento fondamentale per la salute e il benessere psico-fisico di ogni individuo. A breve seguiranno sicuramente ulteriori aggiornamenti, perchè noi che amiamo il movimento non possiamo fermarci.

Share this post