Terracina:Via Badino multe a Go – Go


Dopo il rifacimento di un tratto di Via Badino (da Via Pantanelle a Via Bachelet), per il quale il movimento civico “ Insieme a Te” aveva inutilmente chiesto all’Assessore Caringi a mezzo stampa di fare chiarezza sul ribasso d’asta di oltre € 120.000 relativi al rifacimento dei lavori del tratto di strada, l’Amministrazione Comunale ha fatto la scelta del divieto di sosta delle auto su entrambi i lati della carreggiata mediante l’utilizzo di una segnaletica orizzontale di linea continua bianca su entrambi i lati della strada.
La conseguenza immediata di tale scelta, è stata una serie di multe a Go-Go per i malcapitati che per pochi minuti avevano lasciato l’auto in sosta sul lato della strada, come di solito era consentita prima dei lavori di rifacimento del tratto di via Badino.


“A prescindere dalla scelta dell’amministrazione di vietare la sosta delle auto su entrambi i lati della strada – scrive in una nota Arcangelo Palmacci
Movimento Civico “Insieme a Te” – vogliamo porre all’attenzione dell’Amministrazione Comunale due oggettive mancanze quali:
La mancanza di una segnaletica verticale metallica con relativo divieto di sosta, cosa che normalmente si fa’, avrebbe dato una più corretta informazione agli automobilistiche in molti casi, mi creda, avrebbe evitato di parcheggiare l’auto per pochi minuti senza incorrere delle relative multe, e reso meno pericolosa a causa restringimento della carreggiata proprio per le macchine in sosta, e che spesso hanno generato piccoli incidenti.
La mancata dotazione di aree di parcheggio poste nell’immediata vicinanza di questo tratto di Via Badino nonostante il Comune risulta proprietario di due aree idonee, quale l’area dell’ex mercato Arene e l’area posta tra Via Amati e via Jurmala.
La mancata attivazione e destinazione a parcheggi di queste due aree, con una minima dotazione di verde, marciapiedi, panchine e segnaletiche dai costi certamente sostenibili la ritengo incomprensibile, tenuto conto delle molte attività commerciali che gravitano in questa zona, e, anche con uno sguardo rivolto ai prossimi modelli di sviluppo delle città che richiederanno sempre una maggiore integrazione tra auto – pedone – ciclista.
Le due aree di parcheggio opportunamente attrezzate costituiscono un elemento insostituibile”.

Tags via Badino

Share this post