Tornado del 29 ottobre, ecco come saranno spesi i soldi donati dai cittadini


Di tutte le somme raccolte dal Comune grazie alle offerte dei cittadini dopo il tornado del 29 ottobre scorso, il 30% andrà a favore dell’istituto Maestre Pie Filippini e il restante 70% ai proprietari di immobili danneggiati dalla calamità. Lo ha stabilito la giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Procaccini. Questo con l’obiettivo di contribuire, seppure in minima parte, alle spese che gli stessi dovranno affrontare per il ripristino delle abitazioni colpite. Si tratta, è bene specificarlo, di somme che non riguardano le misure di risarcimento del Governo, ma di soldi dati in beneficenza dai cittadini sul conto Iban attivato dal Comune come iniziativa di solidarietà. Per quanto riguarda i proprietari di immobili, l’ammontare del contributo dovrà essere dagli stessi espressamente richiesto al settore Politiche sociali dell’ente e sarà distribuito in uguale misura in base alle somme disponibili e al numero delle richieste. Il contributo verrà quindi erogato ai soggetti in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel territorio comunale di Terracina e destinazione dell’immobile ad abitazione principale. Insomma, è un modo pensato per aiutare in primo luogo i terracinesi e poi chi ha più bisogno di altri, trattandosi di prima abitazione.

Share this post