Tornado di ottobre, altri stanziamenti del Governo. Lega: «Supporto concreto alla città»


Dal Governo altri 15 milioni di euro per i danni del 29 ottobre. Questa volta gli stanziamenti riguardano privati cittadini e attività produttive. Lo rende noto il direttivo locale della Lega-Salvini premier di Terracina. «Portiamo a conoscenza dei nostri concittadini che dopo i 653.000 euro per gli interventi di somma urgenza per i danni del tornado e gli ulteriori 2,2 milioni per gli interventi di ripristino dei danni al patrimonio pubblico – si legge in una nota – il governo ha stanziato, attraverso la Protezione Civile Regionale, altri 15 milioni di euro per il sostegno alle attività produttive e ai privati che hanno subito danni per le avverse condizioni meteo del 29 e 30 ottobre 2018».

I fondi sono destinati attraverso la Protezione Civile con apposito bollettino ufficiale del 19.04.2019, come da istanze ricevute, soprattutto per la città di Terracina e la Provincia di Frosinone. L’erogazione avverrà con i limiti di 5.000 euro per i danni ai privati e 20.000 euro per i danni alle attività produttive. Le istanze dovranno essere presentate a partire da oggi 26 aprile e fino al 27 maggio 2019 presso l’amministrazione comunale, delegata per il raccoglimento dal commissario della Protezione Civile. La modulistica apposita è disponibile sul sito della Regione Lazio.

«Possiamo serenamente affermare – commenta la Lega – che grazie alla visita del Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al grande interesse mostrato per Terracina grazie al lavoro del nostro deputato Francesco Zicchieri per la prima volta dopo un evento calamitoso il Governo centrale ha supportato le città colpite con il ristoro dei danni al patrimonio pubblico e privato. In passato eravamo abituati alle inutili e beffarde passerelle di politici locali, regionali e nazionali seguite dal nulla; gli abitanti e gli agricoltori di Borgo Hermada ricordano molto bene le promesse dei giorni successivi al Tornado del 06.11.2017 a cui non fu dato nessun seguito, aggiungendo al danno la beffa. Con il Governo del Buonsenso è stato finalmente possibile dare risposte concrete ai nostri concittadini che hanno subito danni, una risposta doverosa, figlia della politica del fare e del rispetto degli impegni assunti con il territorio. Continueremo ad essere al servizio della città e del territorio e a mettere in campo tutte le nostre capacità per dare quotidianamente risposte ai cittadini che ne hanno bisogno».

Share this post