Tragedia all’Air show: tutto pronto per il monumento al capitano Orlandi


A quasi un anno da quel maledetto 24 settembre, data tristemente nota per la tragedia all’air show di Terracina quando, poco prima dell’esibizione delle Frecce tricolori, perse la vita il capitano dell’Aeronautica Gabriele Orlandi, il Comune di Terracina accelera sulla realizzazione di un monumento commemorativo in onore della vittima. Come si ricorderà, durante l’esibizione con l’Eurofighter, il velivolo si schiantò in acqua inabissandosi. Per il giovane pilota, di appena 36 anni ma con una lunga esperienza alle spalle, non ci fu nulla da fare. Nei giorni seguenti una profonda commozione portò centinaia di cittadini a manifestare solidarietà e cordoglio. Fiori, piante, striscioni, fotografie e disegni furono deposti spontaneamente su un muretto del lungomare Circe, in corrispondenza del punto in cui è precipitato l’aereo.

Il cordoglio della città e il monumento

Il Capitano Gabriele Orlandi. anxur time

Da lì, la decisione dell’amministrazione comunale di dedicare un ricordo al capitano. Negli ultimi giorni gli uffici comunali competenti hanno affidato l’incarico di direzione dei lavori e coordinatore della sicurezza per la realizzazione del monumento. Inoltre è stato approvato il progetto esecutivo per un totale di circa 40mila euro. 

Il progetto

Il monumento sarà caratterizzato da un elemento in bronzo posizionato e agganciato a un basamento costituito da blocchi in pietra calcare locale che poggerà direttamente sulla sabbia. La figura sarà di tipo “mobile” e si orienterà secondo la direzione del vento. Per questioni di sicurezza, la rotazione del monumento avverrà lungo un raggio d’azione che rimarrà in un’area recintata e inaccessibile. Per quanto riguarda i materiali utilizzati, si va dal cemento armato per il basamento al bronzo per la statua vera e propria. 

Nella foto, una bozza del progetto approvato

Share this post