Trasporto pubblico, Zappone: «Più investimento economico»


Rimodulato il trasporto pubblico di Terracina per il 2019. Assessore Zappone: “Abbiamo aumentato l’investimento economico e compiuto un passo avanti nella direzione di un migliore servizio per l’utenza e della mobilità sostenibile”. “L’approvazione del nuovo piano del trasporto pubblico locale per il 2019 della Città di Terracina costituisce un passo in avanti che l’Amministrazione Comunale compie nella direzione di un migliore servizio per l’utenza e della mobilità sostenibile”. Così Emanuela Zappone, assessore al Trasporto Pubblico della Città di Terracina, commenta l’iniziativa della Giunta Procaccini. “Grazie all’impegno degli Uffici e la collaborazione del Cotri, e compatibilmente con le risorse disponibili, cerchiamo di modellare sulle esigenze di cittadini e turisti la mobilità nella nostra città. Da un’attenta analisi del servizio abbiamo appurato che, ad esempio, la linea A era sottoutilizzata dall’utenza, ragione per cui l’abbiamo abolita rafforzando, di contro, la linea A1 mare, molto più utile e gradita dai viaggiatori. Il capolinea della nuova A1 mare è stato spostato in piazza della Repubblica, una collocazione più confacente alle necessità dell’utenza, mentre abbiamo aumentato le corse della linea O, quella per il Tempio di Giove. Altro accorgimento, dettato dalla verifica delle necessità turistiche, la linea O1 per il Centro Storico Alto viene istituita anche nel periodo invernale. L’Amministrazione, in virtù dell’esigenza di erogare un servizio di mobilità sempre più soddisfacente, ha ritenuto di dover incrementare il proprio impegno economico con risorse pari a ulteriori 31 mila euro, a testimonianza del fatto che crediamo veramente nella possibilità di una mobilità più sostenibile e agevole. Proseguiremo – conclude l’assessore – nel monitoraggio del servizio per modularlo sempre meglio sulle esigenze dell’utenza e per incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico in luogo del veicolo privato, con evidenti benefici per l’ambiente e per le tasche dei cittadini. L’ambizione è quella di creare una Terracina sempre più vivibile, aumentando anche l’offerta di ciclabilità di una città che ha tutte le carte in regola per coniugare mobilità e sviluppo economico”.     

Share this post