Troppe automobili e trasporto pubblico da migliorare, il report di Legambiente


traffico Viale Circe.Anxur Time

Ancora troppe automobili in giro per la città, buono il rapporto tra piste ciclabili e abitanti. Il dato deve essere necessariamente calibrato sulle condizioni reali degli spazi destinati agli amanti dei pedali. Sulla mobilità c’è ancora parecchio da fare. Lo sostiene Legambiente Terracina che nei giorni scorsi ha presentato all’Its “Bianchini” i risultati di un report sulle condizioni in cui versa la città sotto vari punti di vista.

Per quanto riguarda la mobilità, i dati forniti dicono che circolano troppe auto, il trasporto pubblico locale è insufficiente e risulta penalizzata la mobilità lenta. La proposta è di dotarsi di un piano della mobilità sostenibile.

Partiamo dalla presenza di automobili. Ce ne sono tante, anzi troppe. Ben 58,7 ogni 100 abitanti. E c’è da considerare che il numero tiene conto di tutti gli abitanti, anche i bambini. Terracina resta una città con una mobilità decisamente autocentrica, sostiene Legambiente.

Di contro, il Trasporto pubblico locale (Tpl) risulta gravato dal fatto che è scarsa sia la domanda che l’offerta, sebbene in prevalenza ecologica con l’83% dei mezzi. Insomma, in pochi vogliono utilizzare bus pubblici e questo, forse, perché il servizio ha necessità di essere ottimizzato o semplicemente per motivi culturali o di abitudine.

Altro aspetto, quello delle piste ciclabili. Come ci si muove in bicicletta? I risultati non sempre soddisfacenti. Stando ai numeri, risulta buono il dato sui metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti: 16,26. Ma andando oltre i dati oggettivi, bisogna interrogarsi sulla qualità delle piste ciclabili. Farsi un giro sulla corsia lungo l’Appia o sull’argine del canale Linea sarà sufficiente per toccare con mano le difficoltà di spostarsi in bicicletta.

Legambiente propone l’immediata adozione di un Piano urbano della mobilità sostenibile. Da tempo se ne parla senza che si sia riusciti ad arrivare a una concreta realizzazione.

Share this post