Turismo all’anno zero, finalmente c’è il tavolo tecnico


bandiera blu

Tavolo del turismo, questa sembra essere la volta buona. La giunta comunale ha approvato l’istituzione dell’organismo che avrà l’obiettivo di promuovere il turismo in città. L’obiettivo principale – si legge nella deliberazione – è l’integrazione dei punti di vista, delle competenze e degli obiettivi per valorizzare, promuovere e sviluppare l’offerta turistica. Questo sulla base di analisi settoriali dei flussi di presenze e delle richieste. E ancora di proposta di attività di pianificazione operativa, scambio di informazioni, aggregazione e interazione di soggetti.

Insomma, uno strumento che possa mettere insieme le diverse anime del turismo e le faccia dialogare tra loro. Viene ribadito anche che l’organismo dovrà «fornire proposte concrete». Quindi zero chiacchiere. Bisognerà promuovere e qualificare l’offerta turistica locale nell’ottica di una definizione di idonee strategie di sviluppo.

C’è dunque la volontà di coordinare, finalmente, il settore trainante dell’economia cittadina. Per troppo tempo lasciato in mano a improvvisazione e pur lodevoli iniziative scollegate dal tessuto economico, imprenditoriale e istituzionale di Terracina.

A presiedere il tavolo è il sindaco o l’assessore con delega al Turismo. Lo strumento resta in carica fino a una revoca da parte della giunta. Ma chi comporrà il tavolo del turismo? Ci saranno il dirigente del dipartimento comunale competente, rappresentanti di varie associazioni di categoria (Ascom, albergatori, ristoratori, campeggiatori, balneari, gestori di siti culturali). Ai lavori del tavolo tecnico potranno partecipare anche altri soggetti, ma solo in qualità di auditori e su invito formale dei componenti dell’organismo.

Il tavolo del turismo si riunirà una volta al mese su indicazione del coordinatore, in Comune.