Una montagna di multe, incassi da capogiro con le contravvenzioni


Migliaia di contravvenzioni, milioni di euro che ballano sul tavolo e un settore – quello della polizia locale – che rischia di diventare sempre più il cuore pulsante delle finanze municipali. E sì, perché stando ai dati contenuti nella determinazione 1248 del settore Polizia locale e protezione civile, pubblicata lo scorso 31 agosto, nei primi sei mesi dell’anno sono state elaborate migliaia e migliaia di sanzioni e contravvenzioni. I numeri sono stati estrapolati dai programmi gestionali dell’ente ai fini della contabilizzazione. 

Numeri da capogiro, migliaia di verbali

Si scopre così che nei primi sei mesi di quest’anno, il Comando di polizia municipale ha rilevato 16mila verbali già pagati, per un importo di un milione 310mila euro; cui si aggiungono 22 verbali notificati e ben 12.296 notificati oltre i sessanta giorni, per un totale di 2 milioni 667mila euro. Parecchie le contestazioni impugnate con ricorso, ben 460. 

Un tesoro enorme, l’ente può sorridere

Per quanto riguarda altre sanzioni amministrative, 1.928 verbali sono già stati pagati, per una somma che sfiora i 200mila euro mentre 1.954 verbali devono essere notificati, e qui l’importo arriva a 968mila euro. Conti alla mano, abbiamo 3 milioni 832mila euro per le sanzioni relative ai limiti della velocità, quindi si presume per quanto riguarda l’utilizzo del tutor nella galleria Monte Giove. A ciò si somma  un milione 17mila euro di multe per infrazioni al codice della strada. Si tratta di somme in parte accertate, in parte incassate e in parte da definire dal punto di vista burocratico. Ma si tratta comunque di numeri da capogiro, con un totale di 4 milioni 489mila euro di proventi derivanti dall’applicazioni delle sanzioni rilevate dalla polizia municipale, soltanto per i primi sei mesi dell’anno. Di certo c’è che in cassa sono già finiti un milione e mezzo di euro. 

Share this post